Ucraina: Kotin (Energoatom), 'nostra speranza è fornire elettricità a Ue, in 2 anni 2000 Mw'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 apr. (Adnkronos) – "Siamo tecnicamente sincronizzati con l'Europa per la distribuzione di energia elettrica, ma da un punto di vista commerciale dobbiamo ancora implementare i regolamenti di import-export. Il processo è cominciato, ma ancora in corso". Così all'Adnkronos Petro Kotin, ceo e numero uno di Energoatom, l'azienda di Stato ucraina che gestisce le quattro centrali nucleari attive nel Paese.

"La nostra speranza – prosegue – è rifornire di elettricità il mercato europeo. Ciò dipenderà dalla capacità delle linee che ci connettono all'Ue. Stiamo lavorando per incrementarne la portata a 2000 megawatt. Ciò significa che le nostre centrali nucleari auspicabilmente potrebbero fornire questo quantitativo all'Ue dato che i nostri costi sono molto competitivi, i più bassi in assoluto di kwatt per ora", conclude.

(di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli