Ucraina, Lavrov dà la colpa a Kiev: rifiuta i negoziati

featured 1671014
featured 1671014

Milano, 15 nov. (askanews) – Tutti i problemi per un accordo sulla guerra in Ucraina sono da Kiev, che si rifiuterebbe di negoziare, le sue condizioni inadeguate e irrealistiche. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, a capo della delegazione di Mosca al G20, a margine del summit, secondo i media russi. “Ho ricordato che tutti i problemi sono da parte ucraina, che rifiuta categoricamente qualsiasi negoziato e propone condizioni ovviamente irrealistiche e inadeguate in questa situazione”, ha detto Lavrov durante una conferenza stampa.

Lavrov ha notato di aver discusso di questo argomento durante un breve contatto a margine del G20 con il presidente francese Emmanuel Macron.