Ucraina, Lavrov: "Obiettivi operazione vanno oltre il Donbass"

(Adnkronos) - "Gli obiettivi" dell'invasione russa sono cambiati, ora vanno oltre il Donbass. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, precisando in un'intervista rilasciata ai media russi che le forze di Mosca intendono "liberare" Kherson, Zaporizhzhia e un certo numero di altre regioni.

"Quando c'è stata una riunione dei negoziatori a Istanbul, c'era una geografia e la nostra disponibilità ad accettare la proposta ucraina si basava sulla geografia della fine di marzo. Oggi, la geografia è diversa", ha affermato Lavrov. Il capo della diplomazia russa ha quindi minacciato che se l'Occidente fornirà a Kiev armi a lungo raggio, "gli obiettivi dell'operazione speciale in Ucraina si sposteranno ulteriormente", ribadendo che la "denazificazione" e "smilitarizzazione" dell'Ucraina rimangono rilevanti per l'esercito russo.

Per il ministro degli Esteri russo, inoltre, gli Stati Uniti e il Regno Unito vogliono spingere la Russia contro l'Europa. In un'intervista ai media russi nella quale ha accusato l'Occidente di non consentire al governo di Kiev di compiere "passi costruttivi verso la pace". "I nostri colleghi americani, i nostri colleghi britannici, con il supporto attivo di tedeschi, polacchi e dei rappresentanti dei Paesi baltici, vogliono veramente trasformare questo conflitto in una vera guerra e mettere la Russia contro i paesi europei", ha affermato Lavrov, parlando di "un'iniziativa anglosassone".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli