Ucraina, Lavrov: “Via libera al passaggio delle navi col grano se Kiev sminerà i porti”

Ucraina, Lavrov: “Via libera al passaggio delle navi col grano se Kiev sminerà i porti”
Ucraina, Lavrov: “Via libera al passaggio delle navi col grano se Kiev sminerà i porti”

La Russia ha intenzione di sbloccare il passaggio delle navi cariche di grano in Ucraina, ma ad una condizione: che le forze di Kiev procedano con la sminamento dei porti.

Lavrov: “Se l’Ucraina smina i porti, ci sarà l’ok al passaggio delle navi con grano”

Questo è ciò che stato detto dal ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, nel corso di una conferenza stampa:

“Se Kiev risolve il problema dello sminamento dei porti, la Marina russa garantirà il passaggio senza ostacoli delle navi con il grano nel Mediterraneo”.

Lavrov in Turchia l’8 giugno per i corridoi del grano

Sembrerebbe che le intenzioni di Lavrov siano quelle di recarsi in Turchia il prossimo 8 giugno, accompagnayo da una delegazione militare: la notizia è stata resa pubblica dal ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu. Infatti, è necessario discutere dello sblocco delle esportazioni del grano e della possibilità di creare corridoi umanitari nel Mar Nero per le navi che trasportano beni alimentari.

Zelensky vuole incontrare Putin

Nel frattempo, il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha espresso al presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in una telefonata avvenuta ieri, 30 maggio 2022, la sua volontà di incontrare il Vladimir Putin. Il presidente turco si era offerto di ospitare a Istanbul un incontro tra Russia, Ucraina e Nazioni Unite con l’obiettivo di mettere finalmente la parola fine a questa guerra. 

Ma, il governo di Ankara ha ribadito che non ci saranno sanzioni nei confronti della Russia per la guerra in Ucraina e non permetterà che altri usino la Turchia per mettere in atto azioni restrittive.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli