Ucraina, Mariupol, Azovstal: ultime notizie oggi, news ultim'ora 3 maggio

(Adnkronos) - Mariupol e l'evacuazione dei civili, in particolare dall'acciaieria Azovstal, al centro delle news di oggi, 3 maggio. La guerra tra Russia e Ucraina va avanti da 70 giorni, con riflettori accesi su Donbass e sulla nuova fase del conflitto. Le notizie dell'ultim'ora in tempo reale:

ORE 12.26 - Il Papa ha ricevuto oggi in udienza Fumio Kishida, Primo Ministro del Giappone, il quale ha successivamente incontrato il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, accompagnato da mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati. "Nel corso dei cordiali colloqui in Segreteria di Stato, - fa sapere il Vaticano- è stata espressa soddisfazione per la collaborazione bilaterale, evocando l’80° anniversario delle relazioni diplomatiche. In tale contesto, è stato rilevato e apprezzato il contributo della Chiesa cattolica in molteplici settori della società giapponese".

ORE 12.18 - La Russia ha annunciato di aver accolto più di un milioni di 'profughi' dall'Ucraina, ma molti dei centri preparati per loro sono in realtà vuoti. A raccontarlo è oggi il Moscow Times, spiegando che tanti ucraini arrivati in Russia poi lasciano il paese per dirigersi in Europa o tornare in patria.

ORE 12.09 - Proseguire "il nostro impegno a sostenere Kiev, anche con misure a supporto delle sue Forze Armate sulle basi delle indicazioni del Parlamento italiano". Lo afferma il ministro della Difesa Lorenzo Guerini alla cerimonia del 161esimo anniversario dell’Esercito, parlando del conflitto in Ucraina.

ORE 12.02 - "La nostra responsabilità e quella di tutte le Nazioni democratiche è favorire il rispetto del diritto internazionale e promuovere l’impegno per la cessazione del conflitto, con tutti gli strumenti a disposizione: attraverso l’iniziativa diplomatica, la fermezza delle sanzioni e ogni possibile aiuto, per giungere presto a una pace equa e giusta, ristabilendo prima possibile la sovranità dell’Ucraina". Lo afferma il ministro della Difesa Lorenzo Guerini alla cerimonia del 161esimo anniversario dell’Esercito.

ORE 11.53 - I russi stanno preparando una grande parata militare per il 9 maggio a Mariupol e per questo stanno rimuovendo le macerie dalle vie della città portuale sul Mar Nero, nel sud dell'Ucrainaa. E' quanto sostiene la Direzione dell'intelligence di Kiev spiegando che la Russia ''si sta preparando alla parata'' rimuovendo i detriti dalle strade principali di Mariupol, disinnescando gli ordigni inesplosi e trasferendo i cadaveri delle vittime rimasti lungo le vie.

ORE 11.38 - L'elettricità è stata "completamente ripristinata" a Leopoli dopo gli attacchi missilistici russi di ieri sera, che hanno "gravemente danneggiato" tre centraline elettriche. Lo ha detto alla Cnn il vice sindaco della città occidentale ucraina, Serhiy Kiral.

Kiral ha riferito che ieri sera vi è stato un totale di "18-19" missili da crociera sparati ieri sera da bombardieri strategici nel mar Caspio, "probabilmente" aerei Tu-295 0 Tu-160. Due dei missili diretti verso l'Ucraina occidentale sono stati abbattuti dalla contraerea, ha aggiunto.

ORE 11.26 - L'Europa continuerà a comprare petrolio russo, ma lo farà attraverso paesi terzi. A sostenerlo, senza prove, è un deputato russo nel giorno in cui la presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen presenta la proposta di embargo graduale del petrolio venduto da Mosca.

I leader europei sono "diventati pazzi", ha detto all'agenzia stampa russa Ria novosti il deputato putiniano Vladimir Dzhabarov. "Dicono che non vogliono comprare il nostro petrolio. Se non volete, non fatelo, non vi spingiamo. Lo comprerete lo stesso, solo lo farete attraverso paesi terzi. sarà sempre il nostro petrolio, ma vi costerà di più", ha affermato Dzhabarov, rilanciato dalla Bbc.

ORE 11.18 - "Gli incidenti che sono avvenuti nella regione della Transnistria alcuni giorni fa sono preoccupanti e i nostri accertamenti indicano che questi incidenti sono stati provocati dalle forze pro guerra nella regione". Lo dice la presidente della Moldavia Maia Sandu, in una conferenza stampa a Chisinau insieme al presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, che ieri è stato ad Alessandropoli, in Grecia, per inaugurare un rigassificatore galleggiante.

ORE 11.04 - Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha annunciato su Twitter di aver avuto un colloquio con il titolare della Farnesina, Luigi Di Maio. "Ho ringraziato Di Maio per la leadership italiana sulle sanzioni, compreso un embargo petrolifero, e per le forniture di armi all'Ucraina", ha dichiarato il capo della diplomazia di Kiev.

ORE 10.58 - Sono ''bloccati in modo sicuro'' gli ultimi militari ucraini del Battaglione Azov che si trovano nell'acciaieria Azovstal di Mariupol, da dove sono stati fatti evacuare centinaia di civili. Lo ha detto il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu citato dall'agenzia di stampa Ria. ''Secondo quanto riferito dal comandante in capo supremo, gli ultimi militari che si trovano nella zona industriale dell'impianto di Azovstal sono bloccati in modo sicuro. Hanno ignorato le numerose proposte che abbiamo fatto ai nazionalisti di liberare i civili e deporre le armi, con la garanzia di salvare vite umane e di avere un trattamento dignitoso in conformità con le norme del diritto internazionale'', ha dichiarato Shoigu aggiungendo che ''continuiamo questi tentativi''.

ORE 10.46 - Sono ancora oltre 200 i civili che si trovano nei rifugi dell'acciaieria Azovstal, assediata dalle forze russe. Lo ha confermato il deputato ucraino di Odessa, Leksiy Goncharenko, nel corso di un'intervista all'emittente Bfmtv. "Al momento nell'Azovstal si trovano più di 200 civili, tra cui donne e bambini", ha affermato.

ORE 10.33 - Le forze armate russe hanno colpito quattro depositi di armi dell'esercito ucraino e sei centrali elettriche. Lo ha reso noto il ministero della Difesa di Mosca spiegando che negli attacchi sono state usate armi di alta precisione. Le centrali elettriche colpite si trovano vicino alle stazioni ferroviarie, compresa quella di Leopoli nell'Ucraina occidentale e di P'yatykhatky nell'Ucraina centrale. Si tratta di zone ''attraverso le quali le armi fornite dagli Stati Uniti e dall'Europa arrivano all'Ucraina'', secondo quanto ha riferito il ministero russo.

ORE 10.19 - Per le forze armate ucraine è impossibile in questo momento condurre un'operazione militare per liberare la città di Mariupol in quanto non dispongono di armi pesanti e veicoli corazzati sufficienti. Lo ha sottolineato il segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell'Ucraina, Oleksiy Danilov, citato dai media locali.

ORE 10.06 - "Mercenari israeliani" stanno combattendo in Ucraina al fianco del Battaglione Azov, che secondo Mosca è composto da "nazisti". Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, in un'intervista a Radio Sputnik. "Dirò qualcosa che i politici israeliani probabilmente non vogliono sentire, ma forse li interesserà. In Ucraina, i mercenari israeliani sono al fianco del Battaglione Azov", ha affermato.

ORE 9.51 - L'Ucraina "non può escludere" che le truppe bielorusse entrino in guerra. Lo ha dichiarato il portavoce della Guardia di frontiera ucraina, Andriy Demchenko, commentando la notizia delle esercitazioni militari delle forze di Minsk.

"Non escludiamo che la Federazione Russa possa ad un certo punto utilizzare il territorio della Bielorussia, le forze armate della Bielorussia, contro l'Ucraina. Pertanto, siamo pronti", ha affermato Demchenko, citato da Sky News.

ORE 9.33 - L'Ucraina accusa i russi di aver portato via 400.000 tonnellate di grano dai territori occupati nel Paese. Si tratta di circa un terzo delle riserve nelle regioni di Kherson, Zaporizhia, Donetsk e Luhansk, ha detto nelle scorse ore in tv il vice ministro ucraino dell'Agricoltura, Taras Vysotskyi.

ORE 9.17 - I corpi di altri 20 civili ucraini sono stati trovati nei villaggi della regione di Kiev precedentemente occupati dalle forze russe. Lo ha reso noto il capo della polizia della regione di Kiev, Andriy Nebytov, citato dalla Bbc. "Solo ieri sono stati trovati altri 20 corpi. La maggior parte sono di persone di Borodyanka e dei villaggi vicini così come dei villaggi del distretto di Vyshhorod", ha dichiarato.

ORE 9.01 - Nuovo tentativo di evacuare i civili da Mariupol, città dell'Ucraina sudorientale. Come confermato dal governatore dell'oblast di Donetsk Pavlo Kyrylenko, citato da Sky News, stamane un convoglio di bus ha lasciato la città diretto a Zaporizhzhia. L'operazione è stata coordinata dalle Nazioni Unite e dal Comitato internazionale della Croce Rossa. Non è chiaro se a bordo dei bus ci siano alcune delle persone bloccate nell'acciaieria Azovstal.

ORE 8.43 - Le forze armate ucraine hanno annunciato di aver respinto nelle ultime 24 ore 12 attacchi dei militari russi nelle regioni orientali di Donetsk e Luhansk. A riferirne è lo stato maggiore, precisando su Facebook che attacchi sono stati sferrati anche nell'area di Popasna, dove proseguono gli scontri. A Mariupol, informa la stessa fonte, le forze russe hanno condotto nuovi attacchi aerei e di artiglieria nell'area dell'impianto di Azovstal. A riferirne è la Bbc.

ORE 8.27 - Il segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha avuto un colloquio con la ministra degli Esteri britannica, Elizabeth Truss, durante il quale ha ribadito il "sostegno" all'Ucraina, dove "il coraggioso popolo ucraino continua a difendersi dagli attacchi della brutale guerra di aggressione di Putin". Lo ha riferito il portavoce del Dipartimento di Stato, Ned Price, in una nota.

ORE 8.04 - Ventisette persone sono morte in un "terribile" incidente stradale avvenuto nella regione di Rivne, nell'ovest dell'Ucraina. Lo ha confermato Anton Gerashchenko, consigliere del ministero dell'Interno, citato dai media locali. Secondo Gerashenko, l'incidente ha visto coinvolti un bus, un camion che trasportava carburante e un'auto.

ORE 7.43 - E' previsto un nuovo corridoio umanitario stamane da Mariupol, la città assediata dell'Ucraina sud-orientale, verso Zaporizhizia "se le condizioni di sicurezza lo permettono". Lo ha confermato su Telegram la vice premier ucraino, Iryna Vereshchuk, citata dalla Bbc. Secondo Vereshchuk, il corridoio umanitario servirà ad evacuare civili anche da Lunacharske, Tokmak e Vasylivka.

ORE 7.19 - "Finalmente abbiamo un risultato, il primo risultato della nostra operazione di evacuazione dall'Azovstal a Mariupol che stiamo organizzando da molto tempo. Ci sono voluti molti sforzi, lunghe trattative e varie mediazioni" e "156 persone, donne e bambini, sono arrivate a Zaporizhzhia". Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo consueto discorso notturno.

ORE 7.02 - La Bielorussia ha iniziato delle esercitazioni militari non annunciate per testare la capacità di combattimento delle sue forze. Lo ha confermato il ministero della Difesa di Minsk, sottolineando che "le esercitazioni non rappresentano una minaccia per i Paesi vicini o per la comunità europea in generale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli