In Ucraina “matrimoni di guerra” tra i soldati: la vita continua

featured 1618535
featured 1618535

Druzhkivka (Ucraina), 13 giu. (askanews) – Hanno detto sì con in sottofondo le sirene dei raid aerei e una delle spose ha indossato anche i pantaloni mimetici. La vita va avanti nonostante la guerra, dicono due giovani coppie ucraine che hanno deciso di sposarsi nella piccola città di Druzhkivka, nel Donetsk, a circa 40 Km dalle zone di prima linea dove si combatte contro gli invasori russi. Entrambe le coppie si sono conosciute pochi mesi fa mentre prestavano servizio nell’esercito, la cerimonia è stata un breve intermezzo tra i combattimenti.

“È successo in modo spontaneo – racconta Kristina, neo-sposa 23enne e membro delle forze armate ucraine – stavamo chiacchierando al telefono e c’era un annuncio per degli anelli e lui ha detto: facciamolo. Ok, ho risposto, facciamo così. Non ci abbiamo nemmeno pensato. Abbiamo preso una decisione e basta”.

“La cosa principale è che ci amiamo e vogliamo stare insieme”, dice Mykhalchuk, soldato appena sposato. E la moglie Khrystyna Lyuta, aggiunge: “Non importa dove. E’ come a casa nostra. Abbiamo un’unica Ucraina. Siamo tutti qui insieme”.

La cerimonia si è tenuta davanti all’ufficio anagrafe, chiuso per la guerra. Gli sposi hanno seguito riti tradizionali, come il calpestare insieme un asciugamano ricamato, simbolo di unione. Non c’erano parenti, solo i colleghi della Brigata che da maggio affronta le forze sostenute dai russi nel Donbass, che li hanno applauditi e festeggiati con danze. Nessun giorno libero, dopo la festa tutti a combattere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli