Ucraina, Mattarella: pace giusta rispetti diritti e integrità paese

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Amsterdam, 9 nov. (askanews) - Pur "nelle difficili circostanze attuali" non bisogna smettere di cercare "il ristabilimento di una pace giusta, fondata sul rispetto dei diritti del popolo ucraino, nonché della sovranità, dell'integrità territoriale e dell'indipendenza di quel Paese". Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad Amsterdam per una visita di Stato nei Paesi Bassi, ha ribadito e sottolineato la vicinanza tra Italia e Olanda anche nella gestione di questa crisi.

Parlando queata sera al pranzo di Stato offerto dal Re e dalla Regina dei Paesi Bassi, Guglielmo e Màxima, il capo dello Stato ha citato la "celeberrima 'Querela Pacis'", in cui il "grande Erasmo da Rotterdam denuncia la guerra quale 'oceano di tutte le sventure esistenti'. Si tratta di un pensiero ancora attuale su cui fondare la comune aspirazione a cercare" la pace.

Per Mattarella "l'ingiustificabile e antistorica guerra di aggressione che la Federazione Russa ha scatenato contro l'Ucraina ha drammaticamente mutato le coordinate che ci erano consuete fino al 24 febbraio scorso", ma "ancora una volta Paesi Bassi e Italia si trovano vicini nel comune impegno a difesa di principi fondamentali e irrinunciabili della comunità internazionale, apertamente violati in questi mesi di guerra" nei confronti della quale ribadice la "fermissima condanna dell'aggressione russa".