**Ucraina: ministro Sviluppo, 'acqua non va oltre II piano a Chernihiv, centrale termica distrutta'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 21 apr. (Adnkronos) – Drammatica la situazione nella regione di Chernihiv, ora de-occupata. "È stata molto danneggiata la centrale termica. Sono distrutti i trasformatori ad alto voltaggio. Sono bruciati i trasportatori di fornitura del carbone. Ad oggi la centrale funziona solo per 25% della sua potenza, contemporaneamente rifornendo la città di corrente e in parte dell’acqua calda". Ne parla con l'Adnkronos Oleksiy Chernyshov, ministro per lo Sviluppo delle comunità e dei territori dell'Ucraina che riferisce: "ha riportato danni significativi anche la società idrica. Gli occupanti hanno distrutto 4 unità di mezzi di trasporto acquifero, sottostazioni elettriche, le pompe automatizzate e le pompe di fognature".

"Sono state danneggiate le riserve di acqua potabile – prosegue – ed è stata compromessa la pressurizzazione. La società non può provvedere alla pressione adeguata per la distribuzione dell’acqua nei condomini al di sopra del secondo piano. L’acqua – conclude – è dunque ora disponibile in tutti i quartieri, ma non oltre il secondo piano".

(di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli