Ucraina: Mulè, 'decreto per invio armi in via definizione, né armi né carrarmati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 apr. (Adnkronos) – Il decreto per inviare altre armi ucraina? “è in via di definizione, vedrà la luce di qui a poco, ci siamo. Noi non mandiamo né aerei né carri armati”. A dirlo è il sottosegretario alla Difesa e deputato Fi Giorgio Mulè, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1.

Manderemo armi diverse da quanto fatto in passato? “Certamente non mandiamo aerei né carri armati, dal punto di vista militare poco cambia rispetto alla tipologia di quelle già inviate”. Condividete la linea sulle armi decisa dagli U.S.A.? “Se sosteniamo che l'Ucraina è un paese invaso, allora non vedo perché non dare tutto il sostegno possibile a quel popolo per difendersi. E' una reazione adeguata ad un'aggressione ingiustificabile”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli