Ucraina: Mulè, 'La Z di Petrocelli affronto a civiltà, non può restare al suo posto'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 apr. (Adnkronos) – "Penso che quello del senatore Petrocelli sia un atto che non è in alcun modo giustificabile. E’ un affronto al popolo ucraino, che è stato aggredito dalla Russia. E’ un affronto alla comunità internazionale. E’ un affronto all’Europa". Così al quotidiano online SprayNews.it Giorgio Mulè, Forza Italia.

"E’ un affronto all’Italia, che sostiene le ragioni di un Paese che è stato invaso. E’ un atto esecrabile. Come si può accettare che un senatore della Repubblica prenda le parti della Russia in un contesto, che l’Italia ha fermamente condannato e condanna? Soprattutto chi ricopre cariche istituzionali non può permettersi queste uscite fuori dal seminato. Il tweet di Petrocelli è incompatibile con il suo mandato istituzionale. Chi ricopre un ruolo di garanzia, come è quello del Presidente della Commissione Esteri, non può in alcun modo esporre il Paese con una posizione come quella che il senatore Petrocelli ha pensato bene di assumere".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli