Ucraina, negoziatore Kiev: "Trattative ferme, approccio Mosca sia più realista"

(Adnkronos) - "Il negoziato tra Ucraina e Russia al momento è congelato. Probabilmente è necessario che questa seconda fase della guerra si esaurisca perché possa riprendere. I russi nell’Est stanno provando a metterci pressione: appena capiranno che non ci riescono, diventeranno più realisti. Lo scambio di prigionieri, i corridoi umanitari e il ritorno dei nostri cittadini portati in Russia, invece, sono attività che proseguono". A dichiararlo, in un'intervista a 'Repubblica', è Mykhailo Podoliak, consigliere dell’ufficio di presidenza di Volodymyr Zelensky e capo della delegazione diplomatica ucraina al tavolo delle trattative. Sui tempi di una ripresa, precisa: "Può essere in qualsiasi momento. Basta che la Russia abbia un approccio più adeguato rispetto a cosa sta accadendo dal punto di vista militare e di politica internazionale". E sulla reale volontà di Mosca di trattare: "I diplomatici intendono negoziare, ma si basano su una valutazione errata della situazione militare. Pretendono cose che non sono in linea con quanto sta avvenendo sul campo di battaglia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli