Ucraina, offensiva russa devasta città orientali, Ue prepara sanzioni su greggio

Un soldate dell'esercito ucraino nella regione di Kharkiv, in Ucraina

KIEV/LEOPOLI (Reuters) - Le forze russe hanno bombardato Kharkiv, la seconda maggior città dell'Ucraina, e hanno devastato diverse città dell'Ucraina orientale, mentre l'Unione europea ha preparato sanzioni sulle vendite di greggio russo dopo che la Germania ha detto di essere pronta a sostenere un embargo.

La Russia ha lanciato una forte offensiva nell'Ucraina orientale, concentrata in Donetsk e Lugansk dopo aver abbandonato l'assalto a Kiev a fine marzo. Parte di queste province erano già in mano ai separatisti filorussi prima dell'invasione lanciata il 24 febbraio dal presidente Vladimir Putin.

La First Lady ucraina Olena Zelenska ha chiesto all'Occidente di mantenere il proprio sostegno per la nazione.

"L'Ucraina ha bisogno di armi in modo che i profughi ucraini possano tornare a casa e ricostruire l'economia. Pertanto, vi chiediamo di non fermarvi, di accelerare il ritmo della fornitura di armi pesanti", ha detto stamattina in un intervento trasmesso su un emittente televisiva britannico.

La città nord-orientale di Kharkiv è sotto bombardamento, come lo è stata fin dai primi giorni dell'invasione, in base a quanto comunicato dall'esercito ucraino.

In un primo aggiornamento dal fronte di battaglia, lo stato maggiore dell'Ucraina ha detto che le sue truppe stanno difendendo l'approccio a Kharkiv da Izyum, una città sul fiume Donets, circa 120 chilometri a Sud-Est, dopo che la Russia ha lasciato una scia di distruzione nella provincia di Lugansk.

L'esercito ucraino ha detto che le forze russe stanno cercando di conquistare la città di Rubizhne, nella provincia di Lugansk, preparando anche un assalto alla città vicina di Sievierodonetsk.

Gli scontri più pesanti hanno avuto luogo intorno a Popasna, più a Sud. Il bombardamento è stato così intenso che non è stato possibile raccogliere i corpi, secondo il governatore regionale Serhiy Gaidai.

"Non voglio nemmeno parlare di quello che sta succedendo alle persone che vivono a Popasna, Rubizhne e Novotoshkivske in questo momento. Queste città semplicemente non esistono più. Le hanno completamente distrutte", ha dichiarato.

Le truppe russe stanno ora cercando di accerchiare i numerosi combattenti ucraini nella zona, attaccando da tre direzioni con massicci bombardamenti lungo il fronte.

Almeno tre civili sono stati uccisi oggi nel bombardamento russo della città di Vuhledar nella regione di Donetsk, in Ucraina orientale, ha comunicato l'ufficio del presidente ucraino.

Alcune altre zone di Donetsk sono sotto fuoco costante e le autorità regionali stanno cercando di evacuare i civili dalle zone del fronte, ha aggiunto.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente i resoconti dai campi di battaglia in Ucraina.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli