Ucraina: ong Gb, 'soldati russi godono di 'tacito consenso' per stupri'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 apr. (Adnkronos) – I soldati russi hanno ricevuto un "tacito consenso"a violentare civili durante l'invasione dell'Ucraina. Lo ha detto a Sky un dirigente britannico dell'organizzazione per i diritti umani 'Baroness Kennedy of The Shaws', che è parte della task force impiegata per ricostruire i casi di presunti crimini di guerra in Ucraina, secondo cui esistono evidenze di questi atti commessi dalle truppe russe.

Il dirigente ha dichiarato che ai soldati è concessa una sorta di 'immunità' poiché nessuno sarà punito per questo tipo di crimini. "Sarà molto difficile incriminare per questi reati le persone che li hanno commessi", ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli