**Ucraina: padre bimbo scomparso a Odessa, ‘non ho più notizie di mio figlio’**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 mag. (Adnkronos) – “Lancio un appello disperato: dall’inizio della guerra in Ucraina non ho più notizie di mio figlio di 9 anni. Chiedo alle autorità locali di non ostacolare le nostre ricerche, vorrei avere almeno la conferma che sia vivo e stia bene”. Così Giovanni Arcangeli, l’uomo che accusa l’ex moglie, una cittadina ucraina alla quale è stata tolta la potestà genitoriale, di sequestro di persona e maltrattamenti del minore. L’uomo non ha più notizie del figlio dal 23 febbraio scorso quando si trovava a Belgorod Dnestrovskij in provincia di Odessa, zona ora al centro della guerra e dei bombardamenti russi.

L’uomo, assistito dall’avvocato Gianluigi Scala, ha depositato un esposto in Procura, a Roma, dove è stato aperto un fascicolo . “La situazione si è ulteriormente complicata dopo che la procura di Belgorod si è rifiutata, eccependo questioni di natura formale, di prelevare il bimbo nell’interesse del padre – spiega il legale -. Il consolato italiano sta cercando di mediare con le autorità ucraine ma da parte loro non c’è stata alcuna collaborazione, un vero e proprio muro di gomma”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli