Ucraina, Pelosi a Kiev: "Non ci possiamo piegare a un bullo"

(Adnkronos) - Guerra Ucraina, "lasciatemi parlare per me. Non lasciarsi intimidire dai bulli, se minacciano non ci si può tirare indietro. Siamo lì per la lotta, e non ci si può piegare a un bullo". Così la speaker della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, parlando in conferenza stampa a Kiev, dopo aver incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, e rispondendo alla domanda su quale sia la linea per gli Stati Uniti in termini di retorica e fornitura di armi "per non provocare qualcosa di peggio".

A rendere pubblica la visita era stato lo stesso Zelensky, pubblicando su Twitter un video dell'incontro.

"Compiamo questa visita per ringraziarla per la vostra battaglia per la libertà. La vostra battaglia è per tutti. Il nostro impegno è essere qui fino alla fine della battaglia", dice nel video Pelosi che era accompagnata da alcuni deputati americani. Mentre Zelensky nel post che accompagna il video ha scritto: "Ho incontrato la speaker della Camera Usa Nancy Pelosi a Kiev. Gli Usa sono leader nel forte sostegno alla lotta contro l'aggressione russa. Grazie per l'aiuto alla protezione della sovranità e dell'integrità territoriale del nostro stato!"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli