Ucraina, Pentagono: "Nazisti? Parole Putin ridicole"

(Adnkronos) - "Chi c'è in Ucraina? Gli ucraini, non i nazisti. Si tratta di un'affermazione ridicola". Lo ha dichiarato in un punto stampa il portavoce del Pentagono, John Kirby, definendo "ridicolo" quanto dichiarato dal presidente russo Vladimir Putin in occasione della Giornata della Vittoria.

Lo stesso ha, poi, dichiarato che ci sono "indicazioni" di ucraini trasferiti in Russia contro la loro volontà. Azioni che, definisce, "immorali".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli