Ucraina, "persi 300 uomini in battaglia incomprensibile": lettera soldati russi

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Mosca, 8 nov. (Adnkronos) – "Ancora una volta siamo stati gettati in una battaglia incomprensibile dal generale Muradov e da suo cognato Akhmedov". E' il testo di una lettera – inviata presumibilmente dalla prima linea a un governatore regionale in Russia e pubblicata ieri da un importante blog militare russo e ripresa dalla Cnn – nella quale gli uomini della 155esima brigata della flotta russa del Pacifico affermano di essere stati gettati in una "battaglia incomprensibile" nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale, dove, "come risultato dell'offensiva attentamente pianificata dai grandi comandanti abbiamo perso circa 300 uomini, morti e feriti, negli ultimi 4 giorni".

"Abbiamo perso il 50 per cento del nostro equipaggiamento – si legge nella lettera – Questa è solo la nostra brigata. Il comando distrettuale insieme ad Akhmedov stanno nascondendo questi fatti e distorcendo le statistiche ufficiali delle vittime per paura di essere ritenuti responsabili". Nella lettera, gli uomini della 155esima brigata della flotta russa chiedono al governatore Oleg Kozhemyako "per quanto tempo a mediocrità come Muradov e Akhmedov sarà permesso di continuare a pianificare le azioni militari solo per mantenere le apparenze e ottenere premi a costo della vita di così tante persone?".