Ucraina: Peskov, 'ritorsioni qualora a Russia fosse impedito accesso area Schengen'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Mosca, 26 lug. (Adnkronos) – Il Cremlino ha affermato che le autorità russe adotteranno misure di ritorsione in caso di divieto ai cittadini russi di accesso nell'area Schengen. Lo ha dichiarato il portavoce del presidente russo Vladimir Putin Dmitry Peskov, spiegando alla stampa che "non possiamo escludere azioni" come l'esclusione da Schengen, ma "sarebbe gravissimo e naturalmente comporterebbero ritorsioni da parte di Mosca". "Tuttavia, vorrei sperare per il meglio – ha aggiunto – sperando che non si arrivi a questo e che prevalga il buon senso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli