Ucraina: De Petris, 'Draghi riferisca in Parlamento'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 mag. (Adnkronos) – "La decisione di apporre il segreto di Stato sulle armi che stiamo fornendo all'Ucraina non esime il presidente del Consiglio dal dovere di presentarsi in Parlamento e spiegare con quali finalità forniamo quelle armi". Così la capogruppo di LeU al Senato, Loredana De Petris.

"Quel che due mesi fa era chiaro non lo è più oggi, o almeno non sempre. Non si capisce se l'obiettivo di alcuni nostri alleati sia difendere l'indipendenza dell'Ucraina o proseguire la guerra fino a una schiacciante vittoria militare e politica: una strategia che renderebbe molto elevato il rischio di allargamento del conflitto".

"Non è pensabile che una crisi di questa portata, che comporta rischi e prezzi alti per i cittadini, venga gestita senza tenere il Parlamento puntualmente informato e senza concordare ogni passaggio con i rappresentanti del popolo. Mi auguro pertanto che Draghi venga il prima possibile in Parlamento per riferire sullo stato delle in iniziative diplomatiche, che sembrano essere scomparse per dar voce solo alle armi, e su obiettivi e ruolo dell'Italia e dell'Europa in questa gravissima situazione", conclude la presidente De Petris.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli