Ucraina: Podolyak, 'non abbiamo bisogno che Occidente combatta per noi, ma di armi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 10 lug. (Adnkronos) – "La ministra degli Affari esteri tedesca Annalena Burbok afferma giustamente di voler sostenere una politica di non interferenza militare nella guerra russa in Ucraina". Lo ha affermato Mykhailo Podolyak, consigliere del capo dell'ufficio del presidente ucraino Zelensky, sottolineando che "gli ucraini non hanno bisogno dell'Occidente per combattere per loro, ma hanno bisogno di sistemi di difesa antiaerei e antimissilistici".

"Annalena Berbok sottolinea correttamente il sostegno all'Ucraina – ha spiegato Podolyak – Oggi gli ucraini proteggono l'intero mondo libero, ma non chiedono ad altri di combattere per sé. Ciò di cui abbiamo bisogno sono sistemi di difesa antimissilistica, di difesa aerea per proteggere le persone dal terrore missilistico russo. I terroristi dovrebbero non essere meglio armati delle persone civili del nostro Paese".

Anna Burbok oggi aveva affermato: "Vorrei promettere che garantiremo corridoi umanitari dalle zone dell'Ucraina dove sono in corso i combattimenti. Tuttavia, non possiamo assicurarlo. Tale promessa deve essere supportata da misure militari. Una buona politica estera significa che si mantiene la mente lucida anche quando il petto ribolle".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli