Ucraina: Polonia nega i visti, Russia non partecipa a riunione Osce a Varsavia

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Varsavia, 16 nov. (Adnkronos) – La Russia non prenderà parte alla sessione autunnale dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, che si terrà la prossima settimana a Varsavia, perché la Polonia ha rifiutato i visti ai membri della delegazione che avrebbero dovuto parteciparvi. Lo ha denunciato il primo vice presidente del comitato del Consiglio della Federazione russa per gli affari internazionali Vladimir Dzhabarov. La presenza della delegazione russa alla sessione dell'Ocse "violerebbe il principio di solidarietà con l'Ucraina", ha spiegato Barbara Bartus, capo della delegazione polacca all'Assemblea parlamentare dell'Osce, in risposta alla richiesta dei visti.

"Purtroppo, abbiamo ricevuto una risposta oltraggiosa dal capo della delegazione polacca all'assemblea parlamentare dell'Osce, la signora Bartus – ha dichiarato Dzhabarov – che ha letteralmente affermato di non vedere alcuna possibilità che rappresentanti russi e bielorussi partecipino alla sessione autunnale dell'Assemblea parlamentare a Varsavia".

"Ci aspettiamo che un problema simile, con la limitazione dell'accesso dei membri della nostra delegazione agli eventi dell'assemblea – ha aggiunto Dzhabarov – possa ripetersi a febbraio, quando è prevista la sessione invernale a Vienna, e anche il prossimo luglio per quanto riguarda la sessione annuale in Canada".