Ucraina, rapitore cittadino russo in prigione per 10 anni

·1 minuto per la lettura

Roma, 21 lug. (askanews) - Il rapitore, che ha preso in ostaggio circa 20 persone su un autobus a Lutsk, in Ucraina occidentale, "Kryvosh Maksym Stepanovich, nato nel 1975", cittadino russo, "con un fluente ucraino", che stato in prigione due volte per un totale di 10 anni. Lo ha detto il viceministro dell'Interno Anton Herashchenko sulla sua pagina Facebook. Secondo il ministero dell'Interno l'uomo ha problemi mentali. Il sospettato ha dichiarato di essere pronto a far saltare in aria sia l'autobus che un altro ordigno che stato piazzato in una zona affollata di Lutsk. L'uomo si presentato come Maksim Plokhoy, Maksim il Cattivo, autore di un libro in cui parla dell'isolamento, dei suoi stati d'animo e di trattamenti di cura che "non lo hanno reso migliore". L'uomo ha chiesto alle diverse autorit dello "stato, il primo terrorista" secondo lui, di filmarsi mentre si autodenunciano come "terroristi legittimati" in un video da pubblicare su Youtube. I servizi ucraini e la polizia stanno lavorando alla liberazione degli ostaggi e cecchini sono stati piazzati nella zona del centro di Lutsk che stata isolata. Il rapitore ha chiesto agli ostaggi di condividere le sue richieste con parenti e follower.