Ucraina: i russi si preparano alla controffensiva, due i fronti aperti

Il Ministero della Difesa britannico e l'Istituto per lo studio della guerra con sede negli Stati Uniti concordano nelle loro ultime valutazioni sul fatto che le forze russe si stanno preparando per la possibilità di future controffensive ucraine. La domanda è dove accadrà esattamente?

Il ministero della difesa britannico ha suggerito che le forze russe si trovano ad affrontare due scenari di controffensiva altrettanto impegnativi: nel nord-est dell'Ucraina, nella regione di Lugansk e nel sud nella regione di Zaporizhzhia.

La Russia rafforza le difese a Zaporizhzhia

Nelle ultime settimane, la Russia ha rafforzato le fortificazioni difensive nella regione centrale di Zaporizhzhia, in particolare tra le città di Vasilyvka e Orikhiv. La "Russia mantiene una grande forza in questo settore" afferma il ministero della difesa britannico. Una svolta ucraina sulla linea di Zaporizhia potrebbe mettere seriamente in discussione la fattibilità del ponte di terra russo che collega la regione di Rostov con la Crimea occupata.

Il secondo scenario di controffensiva è nella regione di Lugansk cosa che potrebbe scompaginare ulteriormente i piani offensivi russi per occupare l'intero Donbass.

Il ministero della difesa del Regno Unito afferma che il modo in cui la Russia ha lavorato per migliorare le difese suggerisce che i comandanti sono molto probabilmente preoccupati dal potenziale di una grande azione offensiva ucraina.

Ma decidere a quale di queste minacce dare la priorità è probabilmente uno dei dilemmi centrali per i pianificatori russi. A più di dieci mesi dall'invasione su vasta scala della Russia, la fornitura di nuovi veicoli corazzati da combattimento offerti dagli alleati occidentali all'Ucraina negli ultimi giorni, significa che si sta preparando una nuova fase di controffensive ucraine. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato lunedì ai giornalisti che "questa fornitura non sarà in grado di cambiare nulla".