Ucraina-Russia, Londra sanziona patriarca Kirill

(Adnkronos) - La Gran Bretagna ha deciso di sanzionare il patriarca Kirill, leader della Chiesa russa ortodossa che ha benedetto l'aggressione militare ordinata dal presidente Vladimir Putin nei confronti dell'Ucraina. Lo ha annunciato la ministra degli Esteri britannica Liz Truss dicendo che ''oggi prendiamo di mira i responsabili e gli autori della guerra di Putin che hanno portato sofferenze indicibili all'Ucraina, compreso il trasferimento forzato e l'adozione di bambini''. Truss ha aggiunto che ''non ci stancheremo di difendere la libertà e la democrazia e di mantenere alta la pressione su Putin, finché l'Ucraina non avrà successo'' nel conflitto.

"Gli alleati di Putin continuano a scegliere di chiudere un occhio sui presunti crimini di guerra e di sostenere la sua sanguinosa offensiva", ha aggiunto Truss.

Kirill era stato inizialmente inserito nel sesto pacchetto di sanzioni emesse dall'Unione europea nei confronti della Russia, ma era stato all'ultimo minuto rimosso dalla lista per riuscire a ottenere il via libera dell'Ungheria.

"I tentativi di intimidire il patriarca della Chiesa russa o di costringerlo ad abbandonare le sue opinioni sono assurdi, senza senso, senza speranza". Lo ha affermato in una nota il portavoce della Chiesa ortodossa russa Vladimir Legoida, commentando le sanzioni decise dalla Gran Bretagna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli