Ucraina-Russia, Mosca sanziona cittadini Usa: c'è anche Zuckerberg

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Ci sono politici, dirigenti e giornalisti tra i 29 cittadini statunitensi che le autorità russe hanno inserito nella lista nera degli individui sotto sanzioni e che non potranno entrare nella Federazione Russia a tempo indeterminato. Tra loro, si legge in una nota del ministero degli Esteri di Mosca in cui si definisce il provvedimento "la risposta alle sanzioni anti-russe" decise dall'Amministrazione Biden, figurano la vice presidente Kamala Harris e suo marito Douglas Emhoff, il ceo di Meta Mark Zuckerberg, il capo di gabinetto della Casa Bianca Ron Klain, il politologo Robert Kagan, il ceo di Bank of America Brian Moynihan ed i giornalisti David Ignatius e George Stephanopoulos.

Il governo russo ha inoltre inserito nella sua black list anche 61 cittadini canadesi in risposta alle sanzioni imposte dal Paese nordamericano, tra cui "il divieto di ingresso in Canada e altre misure discriminatorie nei confronti di funzionari, militari, esperti e giornalisti russi", riporta ancora la nota, secondo cui a queste 61 persone è vietato a tempo indeterminato l'ingresso nella Federazione Russa. Tra loro figurano il generale Steve Boivin, a capo del comando per le operazioni speciali delle forze canadesi, il governatore della Banca Centrale Tiff Macklem ed i sindaci di Toronto e Ottawa, John Tory e Jim Watson.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli