Ucraina-Russia, news oggi tempo reale: notizie ultima ora 18 aprile

·16 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Guerra Ucraina-Russia, nelle notizie e news dell'ultima ora di oggi, 18 aprile, l'appello di Zelensky per l'invio a Kiev di nuove armi, Mariupol che non si arrende all'ultimatum di Mosca e l'allarme della ong: "Portati via con la forza 150 bambini dalla città". Catturati due britannici nella città, appello a Johnson sulla tv russa. Ecco le ultime notizie di oggi:

ORE 16.19 - "Continua la difesa di Mariupol. Nonostante le forze schiaccianti del nemico, i combattenti del reggimento Azov contrattaccano". Lo scrive su Telegram il battaglione Azov impegnato nella difesa di Mariupol, pubblicando un video dei combattimenti.

ORE 16.02 - Le forze armate hanno liberato diversi insediamenti intorno alla città di Izyum, nella regione di Kharkiv. Lo ha fatto sapere - riferisce Ukrinform - durante un briefing Oleksandr Motuzyanyk, portavoce del Ministero della Difesa.

ORE 15.48 - Bombardato questa mattina a Kharkiv il parco giochi nel distretto di Osnovyansky. Nell'attacco, avvenuto intorno alle 11.50, sono morti un uomo e una donna e sono stati danneggiati alcuni edifici residenziali. Lo rende noto la Procura, che ha avviato un'indagine preliminare per violazione del diritto di guerra e omicidio premeditato, sotto la guida dell'ufficio del procuratore regionale di Kharkiv.

ORE 15.37 - "La prima parte del questionario per l'adesione all'Unione europea è stata inviata alla Commissione". Lo annuncia su Twitter la vicepremier Olga Stefanishina.

"Come promesso dal presidente Zelensky, l'Ucraina ha compilato il documento in una settimana e abbiamo già cominciato a lavorare sulla seconda parte", aggiunge Stefanishina, dicendosi "orgogliosa della squadra di governo".

ORE 15.19 - Il commentatore politico ed ex consigliere di Putin, Sergei Markov, ha dichiarato in un'intervista alla Bbc che il missile che ha colpito e affondato la nave da guerra russa Moskva era della Nato ed era stato trasferito in Ucraina a gennaio.

Nel corso dell'intervista - riporta 'The Guardian' - Markov ha ammesso che la perdita della nave è stata un fallimento da parte dell'esercito russo, spiegando però che c'è è dovuto al fatto che la Russia sta combattendo non solo l'Ucraina, ma una coalizione di grandi Stati, inclusi gli Usa.

ORE 15.03 - Le sanzioni che l'Occidente ha imposto alla Russia in seguito all'aggressione militare dell'Ucraina sono ''un autogol''. Ne è convinto il presidente russo Vladimir Putin, secondo il quale ''l'inflazione e i prezzi al dettaglio si stanno stabilizzando''. Citato dalla Ria Novosti, Putin ha detto che "ovviamente, il principale fattore negativo per l'economia è stata la pressione delle sanzioni''.

ORE 14.49 - "Ogni nazione ha il diritto di vivere in modo indipendente. Ogni città ha il diritto alla completa sicurezza. Tutti hanno diritto alla libertà e alla ricerca della felicità". Lo dichiara il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, condividendo su Telegram alcune immagini del conflitto.

ORE 14.37 - Sfruttare la guerra in Ucraina come elemento di distrazione per condurre attacchi in Europa e rivendicare gli ex leader uccisi. E' questo l'appello rivolto dallo Stato Islamico (Isis) ai suoi miliziani.

ORE 14.24 - "Ricostruiremo sicuramente l'Ucraina. E lo faremo su nuove basi, utilizzando tutte le risorse e le opportunità disponibili". La rassicurazione arriva su Telegram dal presidente Volodymyr Zelensky, che oggi ha discusso insieme al suo staff del piano per la ricostruzione e lo sviluppo del Paese nel dopoguerra.

"Abbiamo un piano chiaro, che è stato sviluppato da società di revisione internazionali, gruppi ucraini, commissioni parlamentari e Ministeri", spiega Zelensky.

ORE 14.11 - Sono 269 i cadaveri esaminati dalla polizia ucraina a Iripin, dove gli agenti hanno completato le azioni investigative necessarie a registrare i crimini di guerra della Federazione Russa. Lo rende noto Serhiy Panteleev, primo vice capo dell'indagine del Dipartimento della Polizia Nazionale. "Finora abbiamo esaminato 269 corpi di abitanrti di Irpin. Sono stati consegnati per esami forensi pertinenti e per verificare la causa della morte. Ora potranno essere consegnati ai parenti per la sepoltura", ha affermato.

ORE 13.58 - "In relazione all'aggravarsi della situazione a Mariupol, mi rivolgo alla leadership politico-militare della Federazione Russa: chiediamo l'apertura di un corridoio umanitario da Mariupol a Berdyansk per i civili". Lo scrive su Telegram la vicepremier ucraina Iryna Vereschuk.

ORE 13.46 - La Spagna riaprirà la propria ambasciata a Kiev nei prossimi giorni. Lo ha annunciato il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez. Il personale diplomatico spagnolo era stato evacuato in Polonia poco dopo l'invaesione russa del 24 febbraio. ''Riapriremo la nostra ambasciata a Kiev a breve, nei prossimi giorni, per dimostrare ancora una volte che il governo spagnolo, la società spagnola, è a fianco del popolo dell'Ucraina'', ha detto Sanchez nel corso di una intervista con la televisione Antena 3.

ORE 13.39 - Sono quasi cinque milioni le persone che hanno lasciato l'Ucraina dall'aggressione militare lanciata dalla Russia lo scorso 24 febbraio. Lo ha reso noto l'Unhcr, l'Agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dei rifugiati, parlando di 4.934.415 profughi. Si tratta in maggior parte di donne e bambini, precisa l'Unhcr.

ORE 13.22 - Si chiamano Shaun Pinner e Aiden Aslin i due cittadini britannici che sono stati catturati a Mariupol, nell'Ucraina meridionale, e che hanno chiesto di essere scambiati con il leader ucraino dell'opposizione filo russa Viktor Medvedchuk, sotto custodia delle forze di Kiev.

ORE 12.59 - Questa mattina Leopoli è stata attaccata da cinque missili provocando la morte di 7 persone e 11 feriti”. Il bilancio delle vittime è provvisorio ma dalle informazioni di don Taras Zheplinskyi, del dipartimento di comunicazione della Chiesa greco-cattolica ucraina, due feriti si trovano in condizioni molto gravi mentre il bimbo -dato per morto da alcuni media- sarebbe ferito. I missili, dice il sacerdote al Sir, “hanno colpito 3 obiettivi di infrastrutture militari, un obiettivo civile, cioè un centro meccanico per auto e la stazione centrale dei treni”. L’attacco per fortuna non ha causato vittime né tra i dipendenti delle ferrovie né tra i passeggeri. "La stazione è un punto sensibile in questa parte dell’Ucraina: è qui che arriva tutto il flusso dei rifugiati che si muove dal Nord e dall’Est del Paese per riprendere poi la strada versi i diversi paesi d’Europa”, dice don Taras.

ORE 12.46 - Due cittadini britannici catturati a Mariupol, dove stavano combattendo a fianco delle forze di Kiev, hanno chiesto al primo ministro Boris Johnson di essere scambiati per il leader dell'opposizione ucraina filo russa Viktor Medvedchuk. Il loro messaggio è stato diffuso dalla tv russa.

ORE 12.30 - Il leader dell'opposizione ucraina filo russa Viktor Medvedchuk ha chiesto al presidente russo Vladimir Putin e a quello ucraino Volodymyr Zelensky di essere scambiato ''con i difensori e i civili di Mariupol". Il video appello di Medvedchuk è stato diffuso dalle forze della sicurezza di Kiev.

ORE 12.19 - Stanno andando avanti, a livello di esperti e chiusi ai media, i colloqui di pace tra i negoziatori ucraini e quelli russi. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, aggiungendo che ''l'andamento dei colloqui potrebbe andare migliore''. Al termine dei colloqui, che si concentrano sulla situazione in Ucraina e sul gas naturale, non verranno rilasciate dichiarazioni, ha aggiunto Peskov.

ORE 12.17 - ''L'operazione speciale della Federazione russa in Ucraina sta andando avanti secondo i piani''. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov spiegando di aver visionato il video sull'incrociatore russo Moskva colpito, ma di non poterlo verificare.

ORE 12.03 - ''Non c'è nulla di sacro per i russi'', che ''stanno commettendo un genocidio''. Lo ha detto il sindaco di Leopoli Andriy Sadovyi in un briefing sull'attacco missilistico condotto questa mattina dalle forze armate russe contro la sua città.

ORE 12.02 - E' salito a sette morti il bilancio degli attacchi missilistici condotti questa mattina dalle forze armate russe su Leopoli, nell'Ucraina occidentale. Lo ha reso noto il capo dell'amministrazione militare della regione di Maksym Kozytsky in un briefing. I russi hanno sparato quattro razzi, ha spiegato, tre dei quali hanno colpito dei magazzini e uno un garage. Secondo Kozytsky i razzi russi sono stati sparati da aerei in provenienza dal Mar Caspio.

ORE 11.56 - La Banca centrale russa pianifica un'azione legale contro le sanzioni imposte dalla comunità occidentale in seguito alla guerra in Ucraina. Lo ha detto il governatore della Banca centrale russa Elvira Nabiullina, aggiungendo che ''le riserve non sono infinite'' e che per questo ''è necessario trasformare l'economia''.

ORE 11.30 - E' di un morto e sei feriti il bilancio di un attacco condotto dalle forze armate russe contro un centro di distribuzione di aiuti umanitari a Kharkiv, nell'est dell'Ucraina. Lo riferiscono le autorità locali.

ORE 11.21 - Nove civili sono stati uccisi e altri 25 sono rimasti feriti a causa degli attacchi missilistici condotti dalle forze armate russe nella regione di Kharkiv in Ucraina. Lo rende noto l'amministrazione regionale spiegando che la maggior parte delle vittime si è registrata nella città di Kharkiv-

ORE 11.06 - Le forze armate russe hanno rivendicato di aver colpito 315 obiettivi in Ucraina nella notte. Lo ha reso noto il portavoce del ministero della Difesa di Mosca, Igor Konashenko, spiegando che sono stati distrutti quattro depositi di armi dove si trovavano missili a corto raggio Iskander. ''Missili ad alta precisione hanno distrutto 16 strutture militari ucraine nella notte'', ha riferito citato dalla Tass. Il sistema di difesa aerea russa ha anche abbattuto due aerei militari ucraini, ha aggiunto Konashenko.

ORE 11.01 - La Paramount ha annunciato che dal 20 aprile non trasmetterà più i suoi canali televisivi in Russia. Tra questi la Paramount Comedy, e i canali per bambini Nickelodeon, Nickelodeon HD, NickToons e Nick Jr. Anche tutti i canali musicali di Mtv smetteranno di essere visibili in Russia.

ORE 10.46 - Questa mattina sono state evacuate da Lysychansk e Popasna 67 persone. Lo ha detto il capo dell'amministrazione regionale Serhiy Haidai, spiegando che ''la situazione sul campo cambia di ora in ora. E lì dove stamattina era sicuro, ora esplodono i razzi''.

ORE 10.43 - L'approccio dei russi a Mariupol è lo stesso che hanno adottato ''in Cecenia nel 1999 e in Siria nel 2016''. E' quanto si legge nell'ultimo rapporto dell'intelligence britannica, sottolineando che la battaglia per la conquista di Mariupol ha ''costi significativi per la popolazione residente'' e ''una gran parte delle infrastrutture civili sono state distrutte, mentre ci sono state molte vittime tra i civili''.

ORE 10.42 - ''Potremmo avere dei problemi con i governi di alcuni Paesi dell'Unione europea nella fornitura di armi, ma sentiamo un forte sostegno da parte della gente comune in tutta Europa''. Lo ha scritto su Twitter il consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Mykhailo Podolyak, aggiungendo che ''siamo tutti una grande famiglia europea la cui sicurezza è ora combattuta in Ucraina'

ORE 10.28 - Nessun corridoio umanitario è previsto per oggi dalle città assediate in Ucraina. Lo ha dichiarato la vice premier Iryna Vereshchuk sul suo canale Telegram. ''Nonostante lunghi negoziati di ieri sera, per ragioni di sicurezza abbiamo deciso di non aprirli. Gli occupanti non mantengono gli accordi e non smettono di sparare'', ha spiegato Vereshchuk.

ORE 10.22 - I soldati russi avrebbero aperto il fuoco su un'auto di civili che cercavano di fuggire da Kreminna, nella regione di Luhansk nell'Ucraina orientale. Lo rende noto Serhii Haidai, il governatore della regione di Luhansk, spiegando che il bilancio dell'attacco è di quattro morti e un ferito.

ORE 10.04 - Stando ai dati del quartier generale ucraino, le perdite russe ad oggi sono: 20.600 personale effettivo, 790 carri armati, 2041 veicoli corazzati, 381 sistemi d'artiglieria, 130 lanciarazzi multiplo, 67 sistemi di difesa antiaerea, 167 aerei, 147 elicotteri, 155 aerei senza pilota tattici, 1487 veicoli, 76 cisterne carburante, 8 navi o motoscafi, 27 unità di veicoli speciali, 4 sistemi di lanciarazzi di tipo iskander.

ORE 9.57 - Nella regione di Kiev, nel distretto di Vyshgorod, un ragazzo di 17 anni ha riportato ferite a causa della detonazione di un oggetto esplosivo. Lo riferiscono le autorità locali spiegando che, dall'inizio dell'aggressione militare russa, 107 bambini sono stati feriti o morti nella regione di Kiev, di cui 16 nella capitale ucraina.

ORE 9.46 - Il figlio di 16 anni del sindaco di Zaporizhzhia Oleh Buriak è stato rapito dai soldati russi al checkpoint di Vasylivka mentre tentava di evacuare da Melitopol. Lo rende noto lo stesso Buriak, aggiungendo di non sapere dove si trovi il figlio. ''Mio figlio è stato rapito. Faccio appello alla comunità europea, all'umanità intera: aiutatemi. Fatelo sapere al mondo intero'', ha detto il sindaco.

ORE 9.35 - ''Circa cinquemila bambini sono stati deportati in Russia'' dalla regione di Mariupol dall'inizio della guerra. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso di una intervista rilasciata alla Cnn. ''Dove sono questi bambini? Nessuno lo sa'', ha aggiunto Zelensky.

ORE 9.27 - La ferrovia di Dnipro è stata distrutta a causa degli attacchi di stamattina nel distretto di Pavlograd. Lo ha reso noto Valentyn Resnichenko, governatore della regione di Dnipro, dicendo che due persone sono rimaste ferite in seguito all'attacco nel distretto Synelnykiv.

ORE 9.26 - Sei morti e otto feriti, tra cui un bambino. Questo il bilancio dell'attacco condotto con cinque missili contro Leopoli, nell'Ucraina occidentale. Lo ha reso noto il governatore della regione di Leopoli, Maksym Kosytskyy, sul suo profilo di Facebook.

ORE 9.18 - Le forze armate russe stanno completando la formazione di un gruppo aggressivo nella zona orientale dell'Ucraina. Lo ha affermato lo Stato Maggiore di Kiev nel report quotidiano, spiegando che le truppe russe stanno continuando un blocco parziale di Kharkiv e a Donetsk sono proseguiti i bombardamenti negli insediamenti di Siversk e Pokrovsk.

ORE 9.00 - Gli attacchi missilistici russi di questa mattina hanno colpito la stazione ferroviaria vicino a Leopoli, nell'Ucraina occidentale. Lo ha reso noto il direttore delle Ferrovie ucraine (Ukrzaliznytsia) Oleksandr Kamyshin, spiegando che l'attacco non ha causato vittime tra i dipendenti delle ferrovie e tra i passeggeri. Il traffico ferroviario è stato ripristinato, anche se si registrano ritardi.

ORE 8.45 - ''Combattere dieci anni? Non abbiamo tutto questo tempo''. Così, sul suo canale di Telegram, il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha risposto al presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che aveva annunciato di essere pronto a combattere dieci anni per difendere l'integrità del suo Paese. ''Ho letto che Zelensky ha annunciato la sua disponibilità a combattere per altri dieci anni. Suvvia, non abbiamo tutto questo tempo. E' stupido? Finiremo uno di questi giorni'', ha detto il leader ceceno.

ORE 8.40 - Il capo dell'amministrazione militare regionale di Leopoli, Maksym Kozytsky, ha chiesto agli abitanti della città di cercare riparo nei rifugi dopo gli attacchi missilistici nella regione. ''Gli allarmi aerei continuano. Rimanete nei rifugi", ha detto Kozytsky in un post di Telegram.

ORE 8.36 - Sarebbero più di 860mila le persone che sono arrivate in Russia dall'Ucraina da quando è iniziato il conflitto. Lo hanno riferito all'agenzia di stampa Tass le forze dell'ordine russe, spiegando che ''in totale, più di 860mila persone, inclusi oltre 161mila bambini, sono arrivate sul territorio della Russia attraverso i posti di blocco delle regioni di Rostov, Belgorod, Bryansk e della Repubblica di Crimea". Negli ultimi giorni il flusso di persone che attraversano il confine tra Donbass e Ucraina è leggermente diminuito, passando da 20 a 15mila persone al giorno.

ORE 8.26 - Ci sono anche molti civili nell'acciaieria Azovstal di Mariupol, dove si concentra la resistenza delle truppe ucraine e che viene pesantemente colpita dalle forze armate russe. Lo ha detto il capo della polizia di Mariupol, Mykhailo Vershinin, dicendo che questi civili ''non si fidano dei russi. Hanno visto cosa sta succedendo in città ed è per questo che hanno deciso di restare all'interno dell'acciaieria''.

ORE 8.17 - ''Cinque potenti attacchi missilistici su obiettivi civili dell'antica Leopoli europea''. Lo conferma su Twitter il consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Mykhailo Podolyak, aggiungendo che ''i russi continuano ad attaccare barbaramente le città ucraine dall'alto, dichiarando cinicamente al mondo intero il loro 'diritto' di uccidere gli ucraini''.

ORE 8.04 - Il sindaco di Leopoli, nell'Ucraina occidentale, ha confermato che questa mattina la città è stata colpita da cinque attacchi missilistici russi. Andriy Sadovyi ha spiegato su Twitter di aver inviato sul posto i servizi incaricati e che più tardi verranno fornite informazioni più dettagliate.

ORE 8.01 - I russi hanno condotto questa mattina alcuni attacchi missilistici contro la regione di Dnipro, nell'Ucraina centrale. Lo ha detto il governatore di Dnipropetrovsk Valentyn Reznichenko, aggiungendo che ''il 60 per cento dei missili sono stati abbattuti dal sistema di difesa antiaerea dell'Ucraina''.

ORE 7.57 - Sono 205 i bambini che sono stati uccisi in Ucraina dall'inizio dell'aggressione militare russa. Lo ha reso noto l'ufficio del procuratore generale di Kiev aggiungendo che oltre 362 sono rimasti feriti. Il Kiev Independent sottolinea che il numero reale delle vittime tra i bambini rischia di essere molto più alto in quanto non considera chi ha perso la vita nelle zone temporaneamente occupate dai russi e dove i combattimenti sono ancora in corso.

ORE 7.46 - I russi vogliono distruggere il Donbas, annientare quelle che erano le potenze industriali di Donetsk e Luhansk. E per questo l'Ucraina ha bisogno di più armi. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso trasmesso nella notte. "Le truppe russe si stanno preparando per un'operazione offensiva nell'est del nostro paese. Inizierà a breve. Vogliono letteralmente distruggere il Donbas", ha detto Zelensky.

ORE 7.21 - Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto in una lettera al primo ministro israeliano Naftali Bennett che la chiesa ortodossa di Alexander Nevsky, nella città vecchia di Gerusalemme, sia immediatamente trasferita nelle mani dei russi, come era stato promesso dall'ex primo ministro Benjamin Netanyahu. La chiesa è ancora di giurisdizione israeliana dopo che un tribunale ha stabilito che la decisione è nelle mani dell'attuale governo guidato da Bennett. La lettera di Putin è considerata dai funzionari israeliani come un segno di un ulteriore deterioramento delle relazioni bilaterali, dopo le critiche del ministro degli Esteri Yair Lapid alla Russia per la guerra in Ucraina.

ORE 7.12 - Le truppe ucraine presenti a Mariupol hanno deciso di non arrendersi e di combattere fino alla fine, ignorando la richiesta delle truppe russe. Di conseguenza Mosca ha deciso di imporre dei ''permessi di movimento'' per regolare gli spostamenti nei diversi quartieri della città. Lo ha detto il consigliere del sindaco Petro Andriushchenko su Telegram, condividendo una foto nella quale si vede una fila di persone in attesa di ottenere questi permessi.

ORE 7.10 - Sono suonate anche questa mattina le sirene a Kiev, come riporta Sky News, mentre le truppe russe intendono entrare nella regione di Kherson. E' la previsione del ministero della Difesa di Kiev secondo il quale ''le forze armate della Federazione russa stanno completando la formazione di un gruppo aggressivo nella zone orientale''. In una nota si legge che le truppe russe ''non smetteranno di compiere attacchi missilistici contro le infrastrutture del'Ucraina''.

ORE 7.00 - I militari russi avrebbero portato via con la forza da Mariupol circa 150 bambini. Lo ha reso noto il Crimean Human Rights Group citando un consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andriushchenko. Molti dei bambini portati via dai russi erano ricoverati negli ospedali e non erano orfani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli