Ucraina-Russia, news oggi tempo reale: notizie ultima ora 20 aprile

·10 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Guerra Ucraina-Russia, nelle ultime notizie e news di oggi il nuovo ultimatum di Mosca alle truppe di Kiev a Mariupol, il ritorno alle comunicazioni dirette tra l'autorità nucleare ucraina e la centrale di Chernobyl e la visita a Kiev del presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel. Ecco le news di oggi:

ORE 11.34 - La Russia afferma di aver colpito in attacchi aerei nelle ultime ore 73 obiettivi militari in Ucraina, stando agli ultimi aggiornamenti forniti dal portavoce del ministero della Difesa di Mosca, Igor Konashenkov, che ha parlato anche di altri attacchi, artiglieria compresa, in cui sono stati colpiti 1.053 obiettivi militari. "Come risultato dell'impatto di missili ad alta precisione nelle aree di Novovorontsovka e Kyselivka, sono stati eliminati fino a 40 soldati delle truppe ucraine e sette mezzi blindati", ha affermato, fornendo informazioni che non possono essere confermate da fonti indipendenti. Nessun dettaglio sull'offensiva di terra delle forze russe.

ORE 11.26 - I tennisti russi sono stati sospesi dalla partecipazione al torneo di Wimbledon in Gran Bretagna. Lo riporta Bloomberg. Fra gli altri, sarà escluso dal prestigioso campo da tennis britannico il numero due del mondo Daniil Medvedev.

OLRE 11.19 - L'attore americano Mickey Rourke ha esortato a gran voce sui social i leader mondiali a fornire le armi necessarie all’Ucraina per la lotta contro l'invasione russa.

"22.000 anziani, bambini e loro famiglie sono morti a Mariupol a causa dei bombardamenti indiscriminati con i missili. E per peggiorare le cose la Russia invia il generale molto famoso Aleksandr Dvornikov. La sua reputazione è ben nota per la guerra in Siria con i massacri di anziani, bambini e civili non combattenti. L’uomo è uno spietato macellaio senza cuore", ha scritto sul suo profilo Instagram l'attore che sta girando un film con Roman Polanski.

ORE 11.06 - Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha avuto un colloquio telefonico con Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina, per informarlo del suo appello per un cessate il fuoco pasquale in Ucraina. Il segretario generale delle Nazioni Unite, fa sapere una nota del dipartimento dell’informazione della Chiesa greco-cattolica ucraina – ha detto all’arcivescovo di Kiev che, d’accordo con Papa Francesco e a nome dell’Onu, ha chiesto un cessate il fuoco pasquale affinché tutti i cristiani possano celebrare pacificamente la Pasqua, compresi i russi che, come i cristiani in Ucraina, il 24 aprile celebreranno la Pasqua.

ORE 10.58 - Sono "50mila" le persone ancora bloccate a Kramatorsk, la città del Donbass teatro nelle scorse settimane di un attacco missilistico contro la stazione dei treni. Lo ha riferito il sindaco di Kramatorsk, Oleksandr Goncharenko, durante un'intervista all'emittente Bfmtv. Secondo Goncharenko, finora dalla città "sono stati evacuati 165mila civili", mentre "ci sono 50mila persone che non hanno potuto lasciare la zona".

ORE 10.45 - Danone ha smesso di esportare in Russia l'acqua minerale Evian e i prodotti vegetali Alpro. Lo afferma l'azienda alimentare francese nella relazione finanziaria del 1° trimestre 2022, sottolineando che "Danone condanna senza dubbio la guerra in corso in Ucraina e ha deciso di cessare qualsiasi esportazione di prodotti Evian e Alpro in Russia. Danone - aggiunge - non prende contanti, dividendi o profitti dalla Russia e trasferisce i profitti ricevuti nel Paese alle organizzazioni di aiuto umanitario".

ORE 10.29 - Ammonterebbero a 20.900 le perdite fra le fila russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente.

ORE 10.10 - Gli ucraini sperano di riuscire a far arrivare 90 bus a Mariupol per far uscire dalla città assediata 6.000 persone, tra donne, bambini e anziani. Lo ha affermato il sindaco, Vadym Boichenko, che - in dichiarazioni in tv rilanciate dalla Bbc - ha detto di auspicare venga confermato e rispettato l'annunciato accordo preliminare con la Russia per un corridoio umanitario per l'evacuazione da Mariupol di donne, bambini e anziani. Secondo il sindaco, circa 100.000 civili restano a Mariupol, dove decine di migliaia sono stati uccisi.

ORE 10.08 - Avevano scelto di restare nel parco per accudire i 'loro' animali, ma hanno pagato con la vita questa scelta. Sono stati infatti ritrovati in un ripostiglio del Feldman Ecopark di Kharkiv due dipendenti di cui non si avevano più notizie dall'inizio di marzo. Lo ha riferito il servizio stampa del parco, ricordando che i due avevano scelto di rimanere nella struttura per nutrire gli animali: l'Ecopark ospita infatti più di 2.000 animali di 200 specie. Dopo essere tornati nel parco - finito nel mirino dei russi come il resto della seconda città ucraina - i gestori hanno cercato i due per poi trovarli ieri, "colpiti dai nemici". L'ecoparco di Kharkiv è stato quasi distrutto dai bombardamenti russi.

ORE 10.06 - I militari russi minacciano di fucilare coloro che non vorranno mettersi il nastro bianco al braccio. Lo ha affermato il consigliere del sindaco di Mariupol Petro Andryushchenko. "Gli occupanti - ha detto - dalle proposte 'morbide' di indossare nastri bianchi ai civili in segno di 'distinzione' sono passati alle minacce dirette di aprire il fuoco su chiunque si troverà in strada senza tali segni distintivi".

ORE 10.05 - Il Papa, all’udienza generale, ringrazia ancora una volta i polacchi per la grande generosità nei confronti degli sfollati ucraini in fuga dalla guerra. "Domenica - ricorda - celebreremo la festa della Divina Misericordia. Cristo ci insegna che l'uomo non solo sperimenta la misericordia di Dio, ma è anche chiamato a mostrarla al suo prossimo. Vi sono particolarmente grato per la vostra misericordia verso tanti rifugiati dall'Ucraina, che hanno trovato in Polonia porte aperte e cuori generosi. Che Dio vi ricompensi per la vostra bontà".

ORE 9.56 - Il governo norvegese ha annunciato l'invio di cento missili antiaerei in Ucraina per rafforzare le capacità militari di Kiev a fronte dell'offensiva russa. L'esecutivo norvegese aveva già inviato 4mila missili anticarro ed altro equipaggiamento militare; in questo caso si tratterà di missili Mistral che sarebbero stati sostituiti, "pur essendo armi efficaci e moderne" simili ad altre già inviate a Kiev da alti paesi, ha sottolineato il ministro della Difesa norvegese, Bjorn Arild Gram.

ORE 9.49 - "Per noi i mercenari non sono volontari. Non sono combattenti legittimi e non sono coperti dalle Convenzioni di Ginevra". Lo chiarisce su Telegram l'ex presidente russo Dmitry Medvedev, ora vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione russa, parlando di "migliaia di mercenari accorsi in Ucraina da tutto il mondo" e definendoli "assassini professionisti con una psiche spezzata" e "fanatici con ogni tipo di 'gadget' nazista'".

ORE 9.29 - "Se avessimo accesso a tutte le armi di cui abbiamo bisogno, che i nostri partner hanno e che sono paragonabili alle armi usate dalla Federazione Russa, avremmo già posto fine a questa guerra. Avremmo già ristabilito la pace e liberato il nostro territorio dagli occupanti. Perché la superiorità dell'esercito ucraino in tattica e competenza è abbastanza ovvia...". Questo l'ultimo forte messaggio del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ai leader occidentali.

ORE 9.26 - "Continua ad aumentare la presenza militare russa sul confine orientale dell'Ucraina". E' quanto rileva l'ultimo aggiornamento di intelligence del ministero della Difesa britannico che segnala che si stanno intensificando i combattimenti nella regione del Donbass con "le forze russe che cercano di sfondare le difese ucraine". Secondo le valutazioni, se è probabile che l'attività aerea russa nel nord dell'Ucraina resti contenuta, permane "il rischio di attacchi di precisione contro obiettivi prioritari" in tutto il territorio del Paese. Gli attacchi russi contro città ucraine, rileva infine l'aggiornamento, "dimostrano il loro intento di cercare di interrompere il movimento di rinforzi ucraini e armamenti nell'est del Paese".

ORE 9.17 - Nella regione di Luhansk gli occupanti continuano ad attaccare, stanotte hanno colpito Nividruzhesk nel distretto di Severodonetsk, dove sono stati bersagliati diversi edifici e case e dove hanno colpito il gasdotto. Lo comunica su Telegram il servizio per le emergenze nazionale ucraino, aggiungendo che a Hirske i soccorritori hanno salvato due persone e a coloro che rimangono ancora nella regione vengono portati acqua e cibo.

ORE 9.04 - "Le unità di difesa aerea ucraine hanno colpito nove bersagli aerei delle truppe russe". Lo ha riferito il comando dell'Aeronautica Militare delle Forze Armate dell'Ucraina. Secondo il rapporto, si tratta di un aereo (probabilmente un cacciabombardiere Su-34), un elicottero (Ka-52), cinque droni (OTR "Orlan-10"), un missile da crociera, un drone (S-100).

ORE 9.00 - Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel è arrivato in treno a Kiev, "cuore dell'Europa libera e democratica". Lo annuncia Michel via social.

ORE 8.56 - Ci sono "molti civili" rifugiati nel sito assediato dell'acciaieria Azovstal: lo conferma il vice sindaco di Mariupol, Sergei Orlov, secondo il quale non è possibile che possano lasciare la zona e per queste persone manca praticamente tutto.

ORE 8.43 - "Alla luce della situazione umanitaria catastrofica a Mariupol è in questa direzione che oggi concentriamo il nostro impegno. Siamo riusciti a concordare preventivamente un corridoio umanitario per donne, bambini e anziani". Lo comunica via Telegram la vice premier ucraina, Iryna Vereshchuk, come riporta il Guardian. L'intento è il trasferimento in direzione di Zaporizhzhia via Berdyansk. "A causa della situazione della sicurezza molto difficile, potrebbero esserci cambiamenti", ha avvertito.

ORE 8.19 - Sono 205 i bambini rimasti uccisi e 373 quelli feriti dall'inizio della guerra secondo la Procura Generale ucraina che specifica che il maggior numero di vittime si registra nella regione di Donetsk, di Kiev e di Kharkiv. I bombardamenti delle forze armate russe hanno danneggiato 1.141 istituzioni educative, 99 delle quali sono state completamente distrutte, ha aggiunto l'ufficio del Procuratore Generale.

ORE 8.04 - In un appello drammatico il comandante delle forze ucraine a Mariupol teme che "probabilmente" siano i loro "ultimi giorni, se non ore", e chiede "aiuto" per il trasferimento in un Paese terzo. "Il nemico è dieci volte più numeroso di noi - afferma Serhiy Volyna, comandante della 36esima brigata di Marina ucraina in un messaggio video diffuso su Facebook - Facciamo appello a tutti i leader mondiali affinché ci aiutino". Volyna parla di vantaggio russo dall'artiglieria alle forze di terra, passando per mezzi ed equipaggiamenti mentre gli ucraini difendono solo il sito di Azovstal.

ORE 7.35 - Un nuovo ultimatum è arrivato nelle scorse ore dal ministero della Difesa russo per la resa dei combattenti ucraini che resistono nella città assediata di Mariupol, nell'acciaieria di Azovstal. La Russia, ha riportato il Guardian dando notizia di una dichiarazione diffusa alle prime ore di oggi, afferma che "ancora una volta" offrirà all'Ucraina la possibilità di "smettere di combattere e deporre le armi" dalle 14 di oggi, ora di Mosca (le 13 in Italia).

ORE 7.33 - Nuovi bombardamenti sono stati segnalati nelle scorse ore nella città di Mykolaiv, nel sud dell'Ucraina. "Di nuovo esplosioni a Mykolayiv", ha denunciato via Telegram alle prime ore di oggi il sindaco della città, Oleksandr Syenkevych, che ha esortato gli abitanti a mettersi al riparo.

ORE 7.15 - L'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) ha fatto sapere di essere stata informata dalle autorità ucraine del ripristino delle "comunicazioni dirette" tra lo State Nuclear Regulatory Inspectorate of Ukraine (Snriu) e la centrale nucleare di Chernobyl, passato "più di un mese" da quando Kiev aveva comunicato di aver perso i contatti con il sito.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli