Ucraina: Salvini, 'da Letta battute di dubbio gusto, si parla con Governi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 mag. (Adnkronos) – "Mi dispiace che qualche collega politico parli, attacchi, critichi senza sapere di cosa si sta parlando. Mi piacerebbe che le iniziative di pace coinvolgessero tutti, si potesse andare tutti a Mosca, a Kiev" e "mi sembra non da leader, con una guerra in corso, fare battute di dubbio gusto", come quella del segretario del Pd, Enrico Letta, secondo cui il segretario della Lega, Matteo Salvini, andrebbe "dove lo porta il cuore", con "iniziative strampalate e protagonistiche". Lo ha affermato lo stesso leader del Carroccio, ospite di 'Sabato anch'io', su Radiouno Rai.

"Non vado mica a giocare a bocce, non vado a vedere il Milan, si parla con i Governi, con le Istituzioni -ha rivendicato Salvini- si parla con gli ambasciatori". Quanto ad una possibile visita del Papa a Mosca, "sicuramente il Santo Padre non ha bisogno di mediazioni o di mediatori. Sicuramente da parte russa sarebbe un bellissimo segnale accogliere una missione di pace di Papa Francesco, penso che il Vaticano abbia sicuramente canali di dialogo, a me personalmente se fosse chiesto piacerebbe molto, sarebbe un bel segnale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli