Ucraina: Salvini, 'parole Macron sagge, quante critiche se avessi detto non umiliare Putin'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 mag. (Adnkronos) – "Le parole di Macron sono parole sagge. Non c'è la belligeranza americana, non ci sono gli americani che magnano l'hamburger, guardano l'Nba, vogliono fare la guerra, c'è l'amministrazione in carica che mi sembra abbia intrapreso un percorso bellico, ma negli stessi Stati Uniti c'è un dibattito aperto come in Italia, con tante parti politiche, economiche e sociali che invece chiedono a gran voce la pace. Qui non si tratta di tornare a Rocky Balboa 4 contro Ivan Drago, se qualcuno ha questo in testa ci facciamo tutti del gran male". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini.

"Quando dico che Macron in questa dichiarazione ha dimostrato saggezza, lo dico -ha sottolineato il leader del Carroccio- da amico e sostenitore di Marine Le Pen e domando e mi do la risposta: se avessi detto io che bisogna arrivare alla pace senza umiliare Putin, quanti talk show, quante inchieste di Procure della Repubblica, quanti attacchi politici dal Pd o da altri mi sarebbero arrivati? Lo faccio dire a Macron".

"I tedeschi dicono del gas russo abbiamo bisogno non perchè siamo putiniani ma perchè le nostre fabbriche con questo funzionano, gli ungheresi hanno fatto una scelta, gli slovacchi, i bulgari, penso e spero che gli stessi inglesi non siano tutti in scia con Boris Johnson che probabilmente per problemi interni è il più bellicista dei bellicisti. Si tratta -ha ribadito Salvini- di costringere Putin e Zelensky a sedersi al tavolo, poi saranno loro a decidere cosa fare e cosa chiedere, senza intromissioni esterne. Mi domando a che titolo qualcuno da fuori debba spiegare a Zelensky o a Putin cosa deve chiedere e cosa deve rifiutare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli