Ucraina, scoperta un'altra camera delle torture: maschera antigas e denti strappati

A member of the Ukrainian National Guard prepares a D-30 howitzer for a fire towards Russian troops, amid Russia's attack on Ukraine, in Kharkiv region, Ukraine October 5, 2022. REUTERS/Vyacheslav Madiyevskyy
Ucraina, scoperta un'altra camera delle torture: maschera antigas e denti strappati

Non si fermano le atrocità della guerra in Ucraina. Mentre Putin annette quattro Regioni ucraine, Zelensky ha dichiarato nulle tutte le mosse di annessione russa. Le truppe ucraine continuano la resistenza e guadagnano terreno anche nelle aree annesse da Mosca. Così è stata scoperta un'altra camera delle torture, con maschere antigas e denti strappati. Lo rende noto il Ministero della Difesa ucraino.

VIDEO - Ucraina, la polizia mostra le camere di tortura delle forze russe

In un bosco a Pisky-Radkivski, villaggio nella Regione di Kharkiv sulla riva destra del fiume Oskil, è stata trovata dalla polizia ucraina una nuova "camera delle torture". Dopo la ritirata delle truppe di Mosca, l'area è tornata sotto il controllo delle forze di Kiev, che stanno scoprendo nuove atrocità perpetrate per mano dei russi.

LEGGI ANCHE: I russi scappano disseminando mine antiuomo dietro di sé

Il capo del dipartimento investigativo dei servizi di sicurezza nell'oblast, Serhiy Bolvinov, ha scattato alcune foto che mostrano le torture dei russi a danno dei prigionieri ucraini. Nelle immagini si vede una maschera antigas "messa sulla testa di una vittima che è stata coperta con uno straccio che bruciava e sepolta viva". Poco lontano è stata ritrovata anche "una scatola di capsule dentali d'oro".

GUARDA ANCHE - Ucraina, razzi contro Zaporizhzhia città: ci sono vittime

Su Twitter il Ministero della Difesa ucraino ha pubblicato le foto che testimoniano gli orrori. "Una camera di tortura a Pisky-Radkivski. Una maschera antigas è stata messa sulla testa di una vittima che è stata coperta con uno straccio e sepolta viva. E una scatola di capsule dentali d'oro. Una mini Auschwitz. Quanti altri se ne troveranno nell'Ucraina occupata?".

Bolvinov ha raccontato: "I vicini sentivano costantemente urla provenire da lì. Gli investigatori hanno trovato una terribile camera di tortura nel villaggio. La polizia è ben consapevole delle torture e conosce i nomi delle vittime, le indagini sono in corso". La controffensiva nell'est del Paese ha permesso alle forze di Kiev di riprendere il controllo su gran parte di Kharkiv. Così in diversi centri liberati dai russi sono stati individuati luoghi di tortura e postazioni spesso nascoste in sotterranei, usate per estorcere confessioni o punire la popolazione contraria all'occupazione russa.

Era già successo a Balakliya, dove erano stati ritrovati "una sedia con un martello, nastro adesivo e guanti usati", vicino a tracce di sangue. A Izyum, invece, sono rinvenuti 447 corpi, compresi quelli di 5 bambini. In 30 casi sono state accertate anche tracce di tortura, tra "arti spezzati" e "amputazione dei genitali". Mosca nega tutto e parla di fake news.