Ucraina, segni di scontri dopo annuncio Russia su entrata in vigore tregua unilaterale

Un militare ucraino spara con un obice 2A65 Msta-B verso le truppe russe, nella regione di Zaporizhzhia

KIEV/KRAMATORSK, UCRAINA (Reuters) - Oggi in Ucraina si sono sentiti colpi di artiglieria dalla linea del fronte, anche dopo l'inizio ufficiale di un cessate il fuoco unilaterale indetto da Mosca e respinto da Kiev.

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato un cessate il fuoco di 36 ore a partire da mezzogiorno di oggi per osservare il Natale ortodosso.

Kiev ha detto di non avere intenzione di cessare i combattimenti, respingendo la presunta tregua come un escamotage di Mosca per guadagnare tempo e rinforzare le truppe che hanno subito pesanti perdite questa settimana.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che le sue truppe hanno iniziato a osservare il cessate il fuoco a partire da mezzogiorno, ora di Mosca (10,00 italiane), "lungo l'intera linea di contatto" nel conflitto, ma ha detto che l'Ucraina ha continuato a bombardare aree popolate e posizioni militari.

Reuters non ha potuto verificare immediatamente se l'intensità dei combattimenti sia rallentata dopo l'inizio della tregua. Un testimone a Donetsk, capoluogo della regione occupata dai russi e vicina al fronte, ha raccontato di spari di artiglieria procvenienti dalle postazioni filorusse alla periferia della città dopo l'entrata in vigore della tregua.

Nelle ore precedenti, i razzi hanno colpito un edificio residenziale nella città ucraina di Kramatorsk, vicino alla linea del fronte orientale, danneggiando 14 case ma senza fare vittime, ha detto il sindaco. I residenti hanno parlato di diverse esplosioni.

"È grave, molto grave. Dobbiamo fare pressione, farli andare via, forse più sistemi di difesa aerea aiuterebbero. Questo accade spesso, non solo nelle occasioni di festa. Ogni due giorni", ha detto Oleksnadr, 36 anni, fuori da un supermercato al momento dell'attacco.

Un soccorritore è stato ucciso e altri quattro sono rimasti feriti dopo che le forze russe hanno bombardato un dipartimento dei vigili del fuoco nella città di Kherson, nel sud dell'Ucraina, questa mattina, prima dell'entrata in vigore della tregua, ha detto il governatore regionale.

Reuters non ha potuto verificare immediatamente la notizia.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Andrea Mandalà)