Ucraina sequestra nave russa nel Mar d'Azov

Sim

Roma, 25 lug. (askanews) - Le autorità ucraine hanno annunciato oggi il sequestro di una petroliera russa nel Mar d'Azov. "Se cittadini russi sono stati presi in ostaggio, questa sarà una grave violazione della legge internazionale, e ci saranno subito conseguenze. Stiamo verificando le circostanze di quanto accaduto per adottare misure adeguate", ha fatto sapere il ministero della Difesa russo, citato dalle agenzie di stampa russe.

Secondo quanto riferito dalle autorità ucraine, sarebbe stata la petroliera russa Neyma ad aver "bloccato il movimento delle navi ucraine nello stretto di Kerch". Nel novembre scorso, la marina russa ha catturato tre navi ucraine nello stretto di Kerch, arrestandone il personale a bordo.