Ucraina: 'spostare Petrocelli da Commissione', 'mozione' bipartisan chiede intervento Casellati

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 apr. (Adnkronos) – E' di nuovo pressing in Senato su Vito Petrocelli. Tutti i gruppi oggi chiedono l'intervento del presidente di Palazzo Madama, Elisabetta Casellati per arrivare al cambio di guida alla presidenza Esteri del Senato. "Siamo molto preoccupati per il fatto che una Commissione così importante non riesca a lavorare, noi continuiamo a dire che debbono essere percorse tutte le strade possibili per aver un presidente che sia all'altezza della situazioni", ha detto la capogruppo del Pd al Senato, Simona Malpezzi. Per il Pd si deve valutare anche l'ipotesi di "spostarlo dalla Commissione". Nel frattempo si tengono riunioni e capannelli nei corridoi del Senato, cercando la soluzione al caso Petrocelli, sempre più nella bufera dopo il tweet pro-Putin del 25 aprile.

Tra le ipotesi che circolano proprio quella dello spostamento di Petrocelli in altra commissione: "Si potrebbe fare riferimento alla vicenda del senatore Gruber per il caso Petrocelli", suggerisce un senatore della Commissione, in attesa della convocazione della Casellati. "Durante la XIII Legislatura, il senatore Renzo Gruber fu rimosso dal suo gruppo parlamentare e spostato in un’altra commissione, facendolo in tal modo decadere automaticamente dalla sua carica elettiva di vicepresidente di commissione", ha ricordato in una delle riunioni il senatore.

"Al di là dei regolamenti, credo che ci sia una grossa questione politica, non si può restare a capo di una Commissione così importante a dispetto del proprio gruppo, della maggioranza e della opposizione, le sue dimissioni sono l'unica conclusione, rapida e concreta, a questa vicenda", taglia corto Luca Ciriani, capogruppo dei senatori di Fratelli d'Italia. Il meloniano la vede difficile, regolamenti alla mano, e allora si rivolge direttamente a Petrocelli: "Serve una sua presa di responsabilità un gesto di buon senso, lasci la presidenza, e aiuti le istituzioni ad andare avanti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli