Ucraina, stop al petrolio russo e 9 miliardi a Kiev: patriarca Kirill verso lista nera

guerra Ucraina Kiev armi
guerra Ucraina Kiev armi

L’Unione Europea ha trovato l’accordo sull’embargo al petrolio russo e sullo stanziamento di ulteriore denaro a favore dell’Ucraina per difendersi dall’aggressione di Mosca: si attende l’entrata in vigore del nuovo pacchetto di sanzioni.

UE aumenterà sostegno militare a Kiev

Nelle conclusioni sull’Ucraina adottate ieri sera dal Consiglio europeo si legge che: “L’Unione europea continua a impegnarsi a continuare a rafforzare la capacità dell’Ucraina di difendere la propria integrità territoriale e sovranità. A tale riguardo, il Consiglio europeo accoglie con favore l’adozione della recente decisione del Consiglio di aumentare il sostegno militare all’Ucraina nell’ambito del Fondo europeo per la pace“. Il CE accoglie inoltre con favore l’adozione della decisione di sospendere per un anno i dazi all’importazione su tutte le esportazioni ucraine nell’Unione europea.

Orban: “Ungheria esente dall’embargo”

E’ stato raggiunto un accordo. L’Ungheria è esente dall’embargo petrolifero!“. Queste le parole del premier ungherese Viktor Orban che esulta per la temporanea esenzione dall’embargo sul petrolio russo per i paesi senza sbocco al mare.

Kirill verso inserimento nella lista nera

L’Ue, a quanto si apprende, va verso l’inserimento del patriarca Kirill nella black list del sesto pacchetto di sanzioni. Al momento, ha spiegato un alto funzionario europeo, è nella lista ma il pacchetto sarà finalizzato solo mercoledì alla riunione dei Rappresentanti dei 27 e solo allora si potrà avere l’ufficialità.

Michel: “9 miliardi a Kiev per ricostruire il paese”

Il Consiglio europeo continuerà ad aiutare l’Ucraina con le sue necessità immediate di liquidità, insieme al G7, ed è pronto a concedere all’Ucraina 9 miliardi di euro“. Lo ha scritto in un tweet il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, riprendendo le conclusioni del vertice Ue.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli