Ucraina: Tajani, 'non c'è pace senza giustizia, attacchi a Kiev segnale negativo'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 nov. (Adnkronos) – "Vogliamo la pace, ma senza giustizia non sarebbe tale, sarebbe invece resa". Lo ha detto il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio Tajani a margine dell’evento conclusivo, alla Farnesina, delle Giornate della Formazione Italiana nel Mondo. "La pace – ha aggiunto Tajani – sta nelle mani della Federazione Russa, Paese aggressore dell'Ucraina e responsabile di una guerra ai confini con l'Europa contro un Paese candidato a entrare in Europa".

"Lavoriamo per la pace, ma non c'è pace senza giustizia, che significa indipendenza e libertà per l'Ucraina – ha spiegato il ministro degli Esteri – perché in assenza della seconda vi sarebbe la vittoria dell'autocrazia contro la democrazia. Tutti ci auguriamo la pace – ha detto ancora – Certo, gli attacchi di oggi contro la capitale ucraina Kiev non sono un buon segnale".