Ucraina, team Aiea verso Zaporizhzhia: ispezione in settimana

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Vienna, 29 ago. (Adnkronos) – Gli ispettori dell'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'energia atomica, si stanno dirigendo all'impianto di Zaporizhzhia, la centrale nucleare più grande d'Europa nel sud dell'Ucraina. Lo ha detto il direttore generale dell'Aiea Rafael Mariano Grossi scrivendo su Twitter che ''il giorno è arrivato''. Postando una foto che lo ritrae insieme agli ispettori della Missione di supporto e di assistenza per Zaporizhzhia, Grossi ha scritto che il team è ''in arrivo''.

''Dobbiamo proteggere la sicurezza del più grande impianto nucleare dell'Ucraina e d'Europa. Sono orgoglioso di guidare questa missione che sarà a Zaporizhzhia alla fine di questa settimana'', ha aggiunto.

Secondo il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, quella all'impianto di Zaporizhzhia, la centrale nucleare più grande d'Europa nel sud dell'Ucraina, sarà ''la missione più difficile nella storia dell'Aiea, date le attività di combattimento intraprese dalla Federazione Russa sul campo e anche il modo palese con cui la Russia sta cercando di legittimare la sua presenza".

''La Russia deve ritirarsi da Zaporizhzhia, è l'unico modo per garantire la sicurezza nucleare'', ha detto Kuleba in visita a Stoccolma, dove ha incontrato la premier svedese Magdalena Andersson e la sua omologa Ann Linde. Il ministro defli Esteri ucraino ha quindi affermato che ''la Russia sta mettendo a rischio di un incidente nucleare non solo l'Ucraina, ma il mondo intero''. Per questo, Kuleba ha detto che ''ci aspettiamo che la missione'' dell'Aiea ''metta in luce la chiara violazione di tutti i protocolli della sicurezza nazionale''.

Intanto il ministero della Difesa russo sostiene di aver sventato un attacco con drone condotto dalle forze armate ucraine contro l'impianto nucleare di Zaporizhzhia. Lo riporta l'agenzia di stampa Tass spiegando che l'attacco non ha causato gravi danni all'impianto nucleare.