Ucraina, Trump: nessuna pressione, presto trascrizione telefonata

A24/Pca

New York, 24 set. (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ribadito che "non è stata fatta alcuna pressione" sull'Ucraina, durante la telefonata con il presidente Volodymyr Zelenskiy. Il presidente statunitense, accompagnato dalla moglie Melania, ha parlato brevemente con i giornalisti, prima di entrare nella sede delle Nazioni Unite a New York, dove tra poco terrà il suo discorso all'Assemblea generale.

Trump ha poi detto di supporre che la trascrizione della telefonata con l'omologo ucraino sarà resa pubblica "a un certo punto", affermando che è stato Joe Biden "a fare pressioni" sull'Ucraina. Trump ha bloccato degli aiuti all'Ucraina prima di una telefonata con Zelenskiy, durante la quale avrebbe fatto pressioni per un'indagine sul figlio di Joe Biden, ex vicepresidente e principale candidato democratico alla presidenza; Hunter Biden è stato membro del board di una società energetica ucraina.