Ucraina: von der Leyen, 'embargo a petrolio russo, greggio entro sei mesi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Strasburgo, 4 mag. (AdnKronos) – La Commissione Europea "propone un bando al petrolio russo. Sarà un completo divieto di importazione di tutto il petrolio russo, sia via nave che via oleodotto, greggio e raffinato". Sarà un "phase out", un'uscita graduale, condotto "in modo ordinato, in un modo che consenta a noi e ai nostri partner di assicurarci rotte di fornitura alternative e di minimizzare l'impatto sui mercati globali". Lo dice la presidente Ursula von der Leyen, intervenendo nella plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo.

"Per questo – continua la presidente – termineremo alla fornitura di petrolio greggio entro sei mesi e di prodotti raffinati entro fine anno. In questo modo, massimizziamo la pressione sulla Russia, minimizzando nel contempo il danno collaterale a noi stessi e ai nostri partner nel mondo. Perché, per aiutare l'Ucraina, la nostra economia deve restare forte".

L'uscita graduale dal petrolio russo verrà calibrata in modo tale da tentare di evitare un grosso impatto sui prezzi del petrolio, già molto elevati anche se in ritracciamento dai massimi di inizio marzo. Dovrebbe aiutare, in questo, la politica Covid-zero perseguita dalla Cina, che con la variante Omicron sta portando a lockdown in importanti metropoli, cosa che dovrebbe per qualche tempo moderare la domanda cinese, quindi diminuire ulteriormente la pressione rialzista sui prezzi derivante dalla colossale domanda del Dragone. E' probabile che il phase-out dal petrolio russo sia un po' più lungo per Paesi come l'Ungheria e la Slovacchia, che sono fortemente dipendenti dal petrolio russo e che per di più non hanno sbocchi al mare, quindi non possono approvvigionarsi facilmente da fornitori alternativi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli