Ucraina: Zelensky, 'nazionalizzazione industrie armi passo necessario'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 7 nov. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) – Le autorità ucraine hanno confermato la decisione di nazionalizzare cinque grandi industrie di armi. Il presidente Volodymyr Zelensky ha giustificato questa scelta come un passo "necessario" per garantire il corretto funzionamento del settore della difesa. "La nostra risposta contro il nemico deve essere la più efficace e coordinata possibile – ha affermato – E la nazionalizzazione delle aziende è necessaria per lo Stato in condizione di guerra, attuata a norma di legge e contribuirà a garantire le urgenti esigenze del settore della difesa".

Il governo ucraino ha annunciato che cinque delle principali compagnie di armi del paese – Jsc Motor Sich, Pjsc Zaporizhtransformator, Pjsc AvtoKrAz, Pjsc Ukrnafta, Pjsc Ukrtatnafta – sono state rilevate dallo stato.