Ucraina, Zelensky: nessun accordo di "scambio" con Trump -2-

Coa

Roma, 2 dic. (askanews) - Zelensky ha precisato di "non capire affatto" le accuse di ricatto in questo senso, nel quadro della procedura di impeachment negli Stati Uniti. "Non voglio dare l'impressione che siamo mendicanti" in Ucraina, ha sottolineato.

Lo scandalo è il risultato di una conversazione telefonica del 25 luglio durante la quale il miliardario presidente repubblicano è sospettato di avere ricattato Kiev, condizionando la ripresa degli aiuti militari statunitensi all'avvio di indagini in Ucraina sull'ex vicepresidente americano Joe Biden e suo figlio Hunter. L'ambasciatore degli Stati Uniti presso l'Unione Europea, Gordon Sondland, ha dichiarato senza mezzi termini che vi era stato un accordo di "dare e avere" secondo i "desideri del Presidente" degli Stati Uniti.