Ucraina, Zelensky sulla pace con la Russia: "Non si avrà concedendo territori o sovranità"

Zelensky
Zelensky

Mentre la guerra in Ucraina prosegue senza sosta da ormai 269 giorni e il Paese invaso denuncia nuovi attacchi missilistici diretti alla città di Zaporizhzhia, il presidente Volodymyr Zelensky torna a parlare di un possibile accordo con la Russia per la pace.

Ucraina, Zelensky sulla pace con la Russia: “Non si avrà concedendo territori o sovranità”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in quello che è ormi il 269esimo giorno di guerra tra il suo Paese e la Russia torna a parlare dell’ipotesi di una pace da sottoscrivere in breve tempo: “Porre semplicemente fine al conflitto non garantisce la pace. La Russia sta cercando una tregua per il breve termine, una pausa per riguadagnare le forze. Qualcuno la chiamerebbe la fine della guerra ma una pausa del genere peggiorerebbe solo la situazione.”

Le accuse dell’Ucraina: cosa sta accadendo a Zaporizhzhia

Nel frattempo, però, le autorità ucraine denunciano un nuovo attacco missilistico da parte di Mosca. Obiettivo del nuovo lancio di missili, afferma il capo dell’amministrazione militare regionale Oleksandr Starukh, sarebbe un impianto industriale nella città di Zaporizhzhia. La Russia dall’altra parte risponde denunciando l’uccisione di 10 soldati, freddati con un colpo d’arma da fuoco alla testa:Zelensky dovrà rispondere.”