Ucrana: Lituania inserisce patriarca Kirill in lista nera delle 'persone non grate'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Vilnius, 27 lug. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) – Le autorità lituane hanno incluso il patriarca Kirill, il massimo rappresentante della Chiesa ortodossa in Russia, nell'elenco delle "persone non grate" per il suo sostegno all'invasione russa dell'Ucraina. Il ministero dell'Interno lituano ha pertanto vietato al patriarca di Mosca di entrare nel paese per un periodo di cinque anni, secondo il portale di notizie lituano Delfi.

Secondo il governo lituano, il patriarca Kirill è "il più stretto alleato" del presidente russo Vladimir Putin e "uno dei più attivi sostenitori della guerra contro l'Ucraina", avendo più volte parlato a favore della guerra. Anche altre potenze internazionali, come il Canada e il Regno Unito, hanno aggiunto il patriarca Kirill alla loro lista di persone sanzionate, mentre l'Unione Europea ha deciso, all'inizio di giugno, di non farlo per convincere l'Ungheria a revocare il suo veto sulle sanzioni contro la Russia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli