Udc, sabato e domenica a Fiuggi la Festa nazionale Scudocrociato

Tor

Roma, 11 set. (askanews) - "Il popolo dello Scudocrociato a Fiuggi nel segno della "forza della ragionevolezza". Si presenta così l'appuntamento annuale con la festa nazionale dell'Udc guidato da Lorenzo Cesa che, quest'anno, si svolgerà il prossimo weekend, sabato 14 e domenica 15 settembre presso il Parco della Fonte Anticolana, a Fiuggi (Frosinone).

I lavori verranno aperti sabato 14, alle ore 10.30 con i saluti istituzionali del sindaco di Fiuggi, Alioska Baccarini; il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo; il commissario provinciale UDC di Frosinone, Angelo D'Ovidio e un intervento di apertura del presidente nazionale del partito, Antonio De Poli. A seguire alle ore 11,30, una prima tavola rotonda - dal titolo "Dal libro: un morto ogni tanto", moderata da Vittorio Trapani, segretario nazionale USIGRAI, in cui interverranno Antonio Saccone (Commissione Antimafia, Senato); Paolo Borrometi (giornalista e autore del libro "Un morto ogni tanto"); Federico Cafiero De Raho (Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo) e Walter Verini (Commissione Antimafia, Camera). Nel pomeriggio, alle 14.30, in programma una tavola rotonda con giovani amministratori dal titolo "Il declino del Paese: la sfida dei giovani". Dopo l'introduzione di Leonardo Becchetti (Economia Politica, Università Tor Vergata), interverranno Claudio Durigon (già sottosegretario al Lavoro e delle Politiche sociali) e Metis Di Meo (conduttrice e autrice televisiva Rai). Alle ore 16.30 spazio alla tavola rotonda "L'Italia della ragionevolezza". A moderare i lavori sarà Roberto Napoletano (direttore quotidiano 'Dal Sud'). Interverranno Antonio De Poli (senatore questore); Anna Maria Bernini (presidente FI, Senato); Nello Musumeci (presidente Regione Sicilia); Andrea Romizi (sindaco di Perugia); Mario Mauro (Popolari per l'Italia); Stefano Caldoro (capo opposizione, Consiglio regionale Campania). Alle ore 18, spazio ai temi etici con una tavola rotonda dal titolo "La fatica del vivere e le responsabilità della politica", moderata da Angelo Picariello (giornalista di Avvenire). Interverranno Paola Binetti (Commissione Igiene e Sanità, Senato); Maurizio Gasparri (pres. Commissione parlamentare per i procedimenti di accusa); Tonino Cantelmi (Pres. Ass. Psichiatri cattolici); Marco Invernizzi (Alleanza cattolica); Renato Veneruso (Centro studi Livatino); Domenico Menorello (Osservatorio Vera Lex) e Emilio Persichetti (Unione giuristi cattolici).

Domenica, dopo la Santa Messa, l'apertura dei lavori è prevista alle ore 9.30 con gli interventi di Rocco Buttiglione (presidente onorario Udc) e Antonio Tajani (vicepresidente PPE). Alle ore 10 la giornalista del Fatto quotidiano Fiorina Capozzi modererà la tavola rotonda dal titolo "2050: quale futuro ci aspetta? Quali cambiamenti per la politica?" in cui interverranno Luigi Paganetto (economista, vicepresidente Cassa depositi e prestiti); Luigi Gambardella (presidente Puntoit); Giampiero Samorì (imprenditore, banchiere) e Raffaele Barberio (direttore Key4Biz). Alle ore 11 si svolgerà la tavola rotonda "Pubblico e privato: la politica come servizio al Paese". A condurre i lavori sarà Marco Frittella (giornalista Tg1), mentre a seguire sono previste le testimonianze di Maria Fida Moro, Flavia Nardelli Piccoli e Stefano Andreotti. Alle ore 12, in chiusura della due-giorni targata Udc, è previsto l'intervento del segretario nazionale del partito, Lorenzo Cesa.