Ue ad Acea: norme CO2 più severe per aumentare uso auto ‘pulite’

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 mar. (askanews) - Le politiche della Commissione Europea per sostenere la transizione verso la mobilità sostenibile saranno studiate per "supportare il cambiamento: norme sulle emissioni più severe per aumentare l'adozione di veicoli puliti e investimenti nelle infrastrutture di ricarica e nella produzione di batterie per supportare la già rapida crescita. Gestendo questa transizione, la renderemo una transizione giusta. E insieme renderemo la guida elettrica accessibile a tutti". Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Europea Frans Timmermans a valle di un incontro, la scorsa settimana con i Ceo dei gruppi auto europei riuniti nell'Acea.

L'incontro tra Acea e Frans Timmermans si è tenuto in vista delle prossime revisioni del regolamento sul CO2 per automobili e furgoni, nonché della direttiva sull'infrastruttura per i combustibili alternativi (Afid).

"I responsabili politici dell'Ue e l'industria automobilistica condividono la visione del Green Deal europeo della neutralità climatica entro il 2050", ha affermato Oliver Zipse, presidente di Acea e Ceo di Bmw. "Ma il Green Deal deve essere all'altezza del suo nome; abbiamo bisogno di un vero 'accordo' tra la nostra industria e i governi dell'Ue per raggiungere l'obiettivo generale di ridurre le emissioni di CO2 del settore dei trasporti. In questo percorso, ogni tecnologia disponibile deve svolgere il suo ruolo".

"Stiamo portando la tecnologia richiesta sul mercato a un ritmo molto elevato e ci impegniamo a fornire più veicoli a emissioni zero. Ma abbiamo bisogno che i governi forniscano le infrastrutture di ricarica e rifornimento necessarie per alimentarli allo stesso ritmo elevato. Siamo lieti che Timmermans abbia riconosciuto che questi compiti sono intrinsecamente interconnessi", ha aggiunto Zipse.

"Dobbiamo passare il prima possibile a un trasporto a emissioni quasi nulle. È una sfida enorme, ma sono fiducioso che l'industria automobilistica europea sia all'altezza del compito. I nostri produttori di automobili sono innovativi ed esperti nella produzione di automobili a prezzi accessibili", ha concluso Timmermans.