Ue aggiungerà Giappone a elenco viaggi sicuri, Gb esclusa per ora

·1 minuto per la lettura
Alcuni turisti vicino al museo del Louvre a Parigi

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea è pronta ad aggiungere il Giappone alla piccola lista di Paesi "sicuri" da cui consentirà viaggi non essenziali, ma per ora non aprirà le porte ai turisti britannici.

Lo hanno riferito alcune fonti europee.

Gli ambasciatori dei 27 paesi del blocco dovrebbero approvare l'aggiunta del Giappone domani, mentre la Gran Bretagna verrà lasciata fuori dopo l'aumento dei casi di Covid-19 a causa della variante indiana, considerata altamente infettiva.

In base alle attuali restrizioni, i passeggeri provenienti da soli sette paesi, tra cui Australia, Israele e Singapore, possono entrare nella Ue per vacanza, indipendentemente dal fatto che siano stati vaccinati.

I singoli Paesi del blocco possono ancora richiedere un test Covid-19 negativo o un periodo di quarantena all'arrivo.

Il mese scorso, la Ue ha semplificato i criteri per l'aggiunta di nuovi Paesi alla lista, portando a 75 da 25 il numero massimo di nuovi casi di Covid-19 ogni 100.000 abitanti nei 14 giorni precedenti. Il trend dovrebbe mantenersi stabile o scendere, prese in considerazione le varianti che destano maggior preoccupazione.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)