Ue, Bernini: modificare Trattati perché funzioni e competa

Afe

Roma, 4 dic. (askanews) - "Non sarà facile riaffezionare gli europei all'Europa. Ma non c'è alcun dubbio che dopo i cambiamenti sociali, economici, tecnologici e politici intervenuti dalla nascita dell'Europa, è necessario modificare i Trattati affinché l'Europa funzioni e possa essere competitiva con il resto del mondo. A tal riguardo sarà più proficuo dare maggiori poteri al Parlamento europeo che è l'organo eletto e ridurre il metodo intergovernativo fin qui adottato. Concependo in tal modo l'Europa come uno strumento comune a tutti gli Stati che ne fanno parte, affinché nessuno si arricchisca a scapito di altri ma consentendo di muoversi all'unisono per affrontare la competizione mondiale". Lo ha detto Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, nel corso del convegno organizzato a Roma dal Tempo 'Il ratto di Europa, obiettivi dei padri, delusione dei figli'.