Ue: Borghi (Pd), 'accordo su cybersicurezza fondamentale passo politico'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 mag. (Adnkronos) – "La Ue compie un passo importante con l'accordo sulla nuova direttiva in materia di Cybersicurezza. Si va finalmente in direzione di una maggiore integrazione tra i vari stati fissando un livello comune elevato in tutta l'Unione. Dietro l'aspetto tecnico di notevole rilievo vi è un dato ancora più importante: la dimensione politica che ha portato a un simile accordo". Così Enrico Borghi responsabile Politiche per la Sicurezza nella Segreteria del Pd.

"Solo in questa ottica l'Europa può sperare di essere un soggetto di peso nella scena internazionale, ed assicurare standard di sicurezza adeguati ai propri cittadini. Non va dimenticato che gli attacchi cyber sono un pezzo della cosiddetta 'guerra ibrida' che Russia e Cina stanno conducendo da anni contro la UE, e che in queste settimane dal versante russo ha conosciuto una recrudescenza legata agli sviluppi della guerra in Ucraina. Se come europei ci difendiamo insieme, siamo anche più forti e più sicuri".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli