Ue, Brunetta: commissariamento dell'Italia prosegue

Pol-Afe

Roma, 19 lug. (askanews) - "Sulla continuità del monitoraggio dei conti pubblici italiani da parte della nuova Commissione Europea non c'è nessuna sorpresa. La nuova presidentessa della Commissione, Ursula Von der Leyen, ha infatti dichiarato che Bruxelles continuerà a monitorare molto da vicino la situazione finanziaria dell'Italia. 'La Commissione che presiederò monitorerà molto da vicino la situazione in Italia, così come in altri Paesi. Il nostro obiettivo è di riuscire a investire per stimolare la crescita senza contravvenire alle regole esistenti', ha dichiarato nettamente la Von der Leyen alla stampa italiana, due giorni dopo la sua elezione, così da mettere subito in chiaro che il suo operato si pone totalmente in continuità con quello della precedente gestione Juncker. In altre parole, il commissariamento de facto iniziato sotto la precedente Commissione con l'imposizione al Governo italiano della manovra correttiva da 7,5 miliardi di euro, proseguirà anche nei prossimi anni". Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.

"Ursula Von der Leyen, lo si sapeva - aggiunge - è considerata un falco all'interno del panorama politico europeo, seppur non della stessa asprezza nei confronti del nostro Paese che mostrano i paesi della famosa Lega Anseatica. Delfino di Angela Merkel, sa che i Paesi virtuosi dell'Unione Europea si attendono che essa faccia rispettare le regole comunitarie sui bilanci pubblici e rafforzi le istituzioni finanziarie europee, come l'ESM e la BEI, valorizzando il principio della concessionalità, ovvero dei soldi europei in cambio delle riforme degli Stati membri. Come Angela Merkel, tuttavia, è disposta al dialogo con l'Italia".