Ue, Card. Bagnasco: contro populismi serve un esame di coscienza

Fos

Genova, 22 nov. (askanews) - "I populismi nascono dall'innato timore che nel cuore umano persiste di fronte a ciò che non si conosce. La struttura della Ue, in cui tutti crediamo come cristiani e a cui vogliamo dare il nostro contributo, deve pensare a fare un esame di coscienza per migliorare. Perché tutti i cittadini e i popoli europei sentano di essere generati dal continente, quindi amati e rispettati, riconosciuti. Perché solamente così si potrà continuare a camminare insieme nel modo più costruttivo e utile per tutti". Lo ha detto il presidente dei vescovi europei, cardinale Angelo Bagnasco, commentando l'esito di un incontro tra le diverse confessioni religiose in Europa, a margine di un convegno a Genova.