Ue, clima: accordo per ridurre le emissioni del 55% entro 2030

·1 minuto per la lettura
featured 1291248
featured 1291248

Roma, 21 apr. (askanews) – Il Parlamento europeo e gli Stati membri hanno concordato di adottare un obiettivo di riduzione netta di “almeno il 55%” delle emissioni di gas serra dell’Ue entro il 2030, rispetto al livello del 1990.

Un obiettivo che è stato oggetto di difficili trattative tra i 27 paesi che lo scorso novembre avevano concordato una riduzione del 55% e il Parlamento europeo che chiedeva almeno il 60% e che arriva alla vigilia del vertice internazionale sul clima organizzato dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

L’intesa, che sarà formalmente incorporata in una “legge sul clima” in preparazione, prevede neutralità climatica al 2050. “Questo accordo sul clima è un punto di svolta: c’è un prima della legge sul clima e un dopo” ha detto il presidente della Commissione Ambiente dell’Europarlamento Pascal Canfin. “Siamo riusciti a ottenere l’obiettivo per il 2030 al 55% ma che potrebbe arrivare al 57% – ha spiegato, riferendosi a un impegno informale della Commissione – questo significa che quando si confronta la riduzione di CO2 dell’ultimo decennio, 2010-2020, con la riduzione fissata per legge da oggi, nel 2021, al 2030, ci muoveremo due volte e mezzo più velocemente”. E’ una legge, ha aggiunto, che “traccia i prossimi trent’anni di azione climatica del continente”.